Come un libro aperto. Firenze accoglie Salvini e Lansdale. «Trump? Un buffone». Il programma di sabato

Firenze il 17/02/2017 - di Michele Taddei
La prima giornata ha visto l’arrivo burrascoso del segretario della Lega Nord Matteo Salvini, con tanto di annunci di serrate da parte degli editori presenti; poi è arrivato dall’America Joe Lansdale, l’ospite d’onore, che non ha mancato di dare del “buffone” a Trump. Nel mezzo le lunghe fila vocianti delle scolaresche in gita, i primi visitatori tra gli stand, gli autori e i curiosi, mentre ancora si stavano sistemando le ultime cose della prima edizione di “Firenze Libro Aperto”, il salone dedicato ai libri nato dalla volontà di un gruppo di coraggiosi appassionati.

Libri letti e libri capiti «Bellissima accoglienza, con tanti giovani e giovanissimi, questa mattina a "Firenze Libro aperto". La cultura non ha colore politico, alla faccia di certi (pochi) intolleranti», scrive Matteo Salvini sul suo profilo Facebook. Poi aggiunge un Post Scriptum: «Qualcuno pensa che solo a sinistra siano in grado di leggere libri ... magari ne leggono tanti, ma ne capiscono pochi!».

«Trump? Un buffone» Intanto, a poche decine di metri di distanza, lo scrittore “pulp” americano Joe Lansdale a domanda risponde: «Trump? Penso sia un buffone, e che molte persone in Usa se ne stanno accorgendo. Anche tra quelle che lo hanno supportato. Sono preoccupato, ma sono anche convinto che troveremo un modo per uscire da questa situazione. Siamo gli Stati Uniti d'America, maledizione!».

Il programma di sabato Tutto bene, dunque. Il mondo dei libri deve saper accogliere tutte le diverse opinioni e dare voce a tutti. Comprese le presentazioni che da stamani si susseguono a ritmo serrato e proseguiranno nella seconda giornata di sabato 18 alla Fortezza da Basso, Padiglione Spadolini. Alle 12,30 Joe. R. Lansdale, Carlo Lucarelli e Marco Vichi si confronteranno sulle possibili funzioni sociali dei libri gialli, mentre lo scrittore texano (alle 15,00 Sala Bianca) si racconterà al pubblico e presenterà il suo nuovo libro Paradise Sky (Einaudi, 2016).

La Toscana raccontata Dalle ore 14.00 aprirà anche lo spazio di “Toscana raccontata”, coordinato da toscanalibri.it in collaborazione con le case editrici toscane aderenti al portale. Apre la serie di incontri Roberta Pieraccioli e Giulia Norcini con La primavera. Racconti sul filo della memoria tra Firenze e la Maremma” (Ouverture Edizioni). A seguire (14.30) Maurizio Pagnini e Paolo Scopetani con “Chiasso chiuso” (Edizioni Effigi). Saida Grifoni e Aldo Ferrucci parleranno (ore 15.00) di “Lungo l’Arno” (Aska Edizioni) mentre alle 15.30 Tiziano Arrigoni racconterà l’avventurosa storia del regista Umberto Lenzi contenuta nel libro “Una vita per il cinema” (La Bancarella Editrice). Alle ore 16.00 ci sarà invece Marco Reati con “L’isola della negazione. Da Firenze all’Oriente negli anni ‘70” (Editrice Zona). Spazio alla poesia alle ore 16.30 con l’antologia “Il senso del muro” di autori vari e “Liriope” (Fratini Editore) di Donatella Morea.  Presenta la scrittrice Maria Rosaria Perilli con la collaborazione di Marianna Urso, allieva della Scuola di Editoria della casa editrice Fratini. Performance musicale con chitarra del musicista fiorentino Claudio Baldocci. Voce recitante dei brani poetici a cura di Eusebio De Cristofaro. Alle ore 17.00 Luigi Bicchi e Simona Merlo presenteranno rispettivamente “Le indagini del maresciallo Casati” (Il gioco delle tombe, Il gioco del tempo, Il gioco dei nomi) e “Sessantuno chiodi”, pubblicati da Betti Editrice. Modera Giuseppe Previti. Chiude il ciclo di presentazioni, alle ore 17.30, Daniela Lotti con “L’orologio e l’incantesimo del tempo” (Tipografia Senese Editrice), presentato insieme a Mikela Rebua.

Nella giornata saranno presenti anche Francesco Recami che parteciperà alla tavola rotonda “Profondo giallo -l’elemento del crimine” con Antonio Fusco e Gigi Paoli; alle 12,00 il giornalista e saggista Filippo La Porta, presenterà il saggio “Indaffarati” (Bompiani, 2016) mentre Gianni Biondillo introdurrà il suo nuovo romanzo “Come sugli alberi le foglie” (Guanda, 2016); alle 16,00 Diego De Silva racconterà “Terapia di coppia per amanti“ (Einaudi 2016) e Federica Bosco presenterà “Dimenticare uno stronzo” (Mondadori, 2016); alle 18,30 il cantautore Vinicio Capossela parteciperà con un intervento musicale alla presentazione del libro di Maurizio BellandiAmedeo Modigliani. Le pietre d’inciampo, la storia delle vere teste” (Sillabe, 2016). Ma la seconda giornata prosegue anche dopo cena con lo spettacolo Quaderni, realizzato in collaborazione con il Teatro della Pergola, con ospite Christine Von Borries, introduzione di Marco Vichi e letture di Lorenzo degl'Innocenti, mentre alle 22,00 Caffè Orchidea Ginevra Di Marco canta Mercedes Sosa Forrò Mior, seguita dal concerto piano e voce di Dolcenera dalle 23,00. Tanti buoni motivi per andare questo fine settimana alla Fortezza da Basso.
Torna Indietro

Michele Taddei

Giornalista, Michele Taddei vive e lavora a Siena. Nel 1998 fonda agenziaimpress.it, studio associato che si occupa di uffici stampa per conto di enti pubblici e imprese private, e le testate giornalistiche agricultura.it e sienalibri.it. È stato co-autore di tre edizioni (2001-2001-2002) della Guida all’andar lento (Gli Ori editore), premio internazionale Montalcino 2002. Ha pubblicato... Vai alla scheda autore >

Vai ai libri dell'autore

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X