Fagianate, scatti e scie. Il dizionario sentimentale del ciclismo di Riccardo Magrini e Luca Gregorio

Firenze il 21/01/2020 - Redazione
Sarà presentato mercoledì 22 gennaio a Firenze il libro “Fagianate, scatti e scie” (Rizzoli), scritto da Riccardo Magrini e Luca Gregorio. L’appuntamento è alle ore 18.00 alla Libreria IBS+Libraccio. A parlare insieme agli autori di questo dizionario sentimentale del ciclismo anche Antonio Mannori e Paolo Pellegrini.

Il volume - Riccardo Magrini, per tutti "Il Magro", e Luca Gregorio sono le voci del ciclismo di Eurosport e con le parole non si limitano a commentare le corse: piuttosto ci giocano in modo unico. «Dalle voci del ciclismo di Eurosport, una dichiarazione d’amore poetica e scanzonata al mondo della bicicletta e a tutte le sue invenzioni linguistiche» Ci sono le classiche (allungo, carovana, manubrio), quelle romantiche (bacio, cotta), quelle goliardiche (pissstop, trombatura, miciola), quelle autobiografiche (la presa della pastiglia) e quelle semplicemente improvvisate, che nascono dall'intuizione di un momento, da una complicità e da una passione comune che si rafforza telecronaca dopo telecronaca. Riccardo Magrini, per tutti "Il Magro", e Luca Gregorio sono le voci del ciclismo di Eurosport e con le parole non si limitano a commentare le corse: piuttosto ci giocano in modo unico, attingono a un patrimonio consolidato dalla tradizione e lo rimodellano mescolando tecnicismi e goliardia, lo contaminano con riferimenti ora alti ora prosaici, lo reinventano per sintetizzare in un'espressione intere parabole umane. E con Fagianate, scatti e scie di queste parole propongono una insindacabile selezione. Perché, come ha scritto Paolo Condò nella sua prefazione, "quella di Riccardo e Luca è una lingua "aumentata", ed era nella logica delle cose che questa neolingua si dotasse di un dizionario".

Gli autori - Luca Gregorio (1981) è giornalista, voce e volto di Eurosport e Bike Channel. Riccardo Magrini  (1954) è stato ciclista professionista dal 1977 al 1986, vincendo anche una tappa al Giro d’Italia e una al Tour de France. Dopo essere stato direttore sportivo, oggi è commentatore e opinionista.
 
Torna Indietro

NEWS

Libri