I sogni, una scala verso il cielo. Firenze celebra la Giornata Europea della Cultura Ebraica

il 20/09/2019 - Redazione
Alla scoperta del patrimonio storico e culturale ebraico attraverso “Il Sogno, una scala verso il cielo”. Domenica 22 settembre Firenze celebra la Giornata Europea della Cultura ebraica in un variegato programma di incontri, musica e sapori organizzato dalla Comunità Ebraica di Firenze in collaborazione con Rete Toscana Ebraica, Regione Toscana e Comune di Firenze nell’ambito dell’Estate Fiorentina. Tutti gli appuntamenti, ad ingresso gratuito, si terranno nella Sinagoga di Via Farini, 6 (tel 055 245252).  
 
Il programma tra incontri e degustazioni - Appuntamento alle ore 11 per l’apertura della Giornata con i saluti di David Liscia, presidente della Comunità Ebraica di Firenze, e Monica Barni, assessore alla cultura e vicepresidente della Regione Toscana che ricorderanno Daniela Misul, presidente della Comunità fiorentina prematuramente scomparsa ad agosto. A seguire (ore 11.30) “Il sogno nel mondo ebraico: tra storia, letteratura, religione e filosofia”, incontro sul tema della Giornata con Wlodek Goldkorn, Rav Amedeo Spagnoletto, Sergio Givone, Hulda Brawer Liberanome. Alle ore 12.45 spazio a “Credere ai sogni, anche se si infrangono”, un ricordo dello scrittore israeliano Amos Oz a cura dell’assessore alla cultura della Comunità ebraica di Firenze Laura Forti e Wlodek Goldkorn. Seguirà (ore 13,10) una degustazione di specialità della cucina kasher, a cura di Michele Hagen e Jean Michel Carasso. Nel pomeriggio, alle ore 14.30 è in programma l’incontro “Inventare il sogno americano: la Hollywood ebraica”, in ricordo del critico letterario Guido Fink scomparso ad agosto, a cura di Enrico Fink; a seguire (ore 15.45) la conferenza su “Il sogno tra tradizione biblica e midrashica e moderna psicoanalisi”, a cura di Rav Joseph Levi e Armando Ceccarelli. Alle ore 17 letture dal romanzo “I sognatori del ghetto” di Israel Zangwill, con Laura Cioni e Paolo Spennato, mentre alle ore 18 al Balagan Bistrot i presenti potranno degustare un “Aperitivo da sogno” a base di piatti kasher in compagnia del barman Edoardo Baldessari.
 
Il concerto con la voce dei Klezmatics Lorin Sklamberg - Il gran finale della Giornata è affidata a Lorin Sklamberg, amatissima voce dei Klezmatics, che arriva direttamente da New York per il concerto “Un sogno Yiddish” dove si esibirà insieme alla nuova stella della musica Yiddish, Sasha Lurje. Con loro Craig Judelman (violino) e Keith Judelman (basso, fisarmonica) per una band che unisce musicisti dagli Usa, Berlino e Lettonia: il risultato sarà un concerto emozionante e coinvolgente.

Info - Per tutta la giornata sarà possibile visitare la Sinagoga con percorsi guidati alla scoperta della Firenze ebraica (ore 11.30, 15.30 e 17.30), a cura di Coopculture. La Sinagoga e il Museo Ebraico saranno aperti al pubblico dalle ore 11.00 alle ore 19.00. A disposizione dei visitatori il Bookshop Giuntina, il Jewishshop Coopculture, il Balagan Bistrot cafè, con assaggi gastronomici, bevande e aperitivi dalle mille tradizioni ebraiche. Per maggiori informazioni: Tel. 055 245252, www.firenzebraica.it, info@firenzebraica.it. La Giornata Europea della Cultura Ebraica gode del Patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani. E’ inoltre riconosciuta dal Consiglio d’Europa.
 
Torna Indietro

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X