Intanto parto. Racconti e parole in cammino. Premiati i racconti che ripercorrono il viaggio lungo la via Francigena

Pontremoli il 20/05/2019 - Redazione
E' stato assegnato a Pontremoli il premio per la sezione “under 25” di: “Intanto parto. Racconti e parole in cammino”, il concorso letterario per raccontare il viaggio lungo la Via Francigena e i cammini. La premiazione degli “scrittori in erba” si è tenuta presso l'Ospitale San Lorenzo martire (ex convento dei Cappuccini) all'interno della manifestazione: ”Un Borgo da sfogliare” alla presenza del Sindaco del Comune di Pontremoli, Lucia Baracchini, Massimo Tedeschi, presidente di AEVF, di Luca Betti, editore e ideatore del premio e Valentina Zinzula, prima classificata all’edizione 2019 del Premio categoria “over 25”.

L'evento e la graduatoria

Si aggiudica il primo posto: "L'albero della grande strada bianca" di Ludovica Zenti, fiorentina, di soli 13 anni. Il racconto vince per la sua capacità di collegare la natura fisica alla natura dell'anima e perché riesce molto bene a legare il passato al presente sottolineando il potere trasformante dei viaggi spirituali e fisici.  E’ un punto di vista originale, quello di un albero secolare, una grande quercia, che riporta il lettore a riflettere sul tempo che passa e le relazioni umane.

Al secondo posto si piazza: "Il viaggio più bello della mia vita" di Giada Occhipinti per la capacità di raccontare il senso intimo del viaggio collegandolo alle tradizioni familiari, alla letteratura e alla storia. E' un messaggio di saggezza che trova la sua espressione nelle citazioni letterarie e nell’esperienza di un nonno che trasmette alla nipote i valori e le riflessioni più vere sul viaggio come metafora della vita.

Il terzo gradino del podio va a: "Adesso è un buongiorno" di Giuli Frullini per la sua capacità di dimostrare il potere di trasformazione del viaggio. E' uno sguardo all’esperienza del cammino con nostalgia e gratitudine per quello che trasmette e regala nelle relazioni con gli altri, i propri genitori e con se stessi. Un viaggio che ci riporta con i piedi per terra e che dovrebbe insegnarci a continuare il cammino anche nella vita quotidiana.

Menzioni Speciali per: “La via della speranza” di Rosa Piccolo, “Risorgo come il sole all'indomani” di Isabella Cerasuolo, “Passo dopo passo” di Alessia Delre, “Perché cammini? Ascolta il tuo cuore” di Massimo Casale, “Il viaggio di Hélène, una donna medioevale lungo la via Francigena” di Silvia Colligiani, “Il cammino mortale” di Yassmine Mourabiti, “Uno strano pomeriggio” di Letizia Grasso, “Fatevi Portare dal vento” di Niccolò Paolino.
Torna Indietro

NEWS

Libri