La ragazza che imparò a volare. La storia della campionessa Simone Biles arriva a Mappe con Viviana Mazza

Firenze il 21/09/2020 - Redazione
Imparare a volare, grazie alla potenza delle parole e delle immagini: Viviana Mazza è la protagonista del sesto appuntamento di Mappe, l’Anteprima letteraria de L’Eredità delle Donne, con il suo libro “La ragazza che imparò a volare. Storia di Simone Biles”, edito da Mondadori nella collana per ragazzi Contemporanea. L’incontro con l’autrice, in dialogo con il giornalista Federico Taddia, sarà trasmesso in streaming online martedì 22 settembre, alle ore 18.00, sulla pagina Facebook del festival L’Eredità delle Donne e su quella de La Nazione, media partner dell’anteprima. Il festival L’Eredità delle Donne diretto da Serena Dandini si terrà dal 23 al 25 ottobre a Firenze. È un progetto di Elastica e di Fondazione CR Firenze con il supporto di Gucci e il patrocinio del Comune di Firenze.

L’opera letteraria di Viviana Mazza è impreziosita dalle emozionanti illustrazioni di Elisa Macellari ed è in libreria dal giugno scorso. Il libro racconta dei successi e dei passi biografici di una delle ginnaste più iconiche degli ultimi decenni, che già si è ritagliata un posto di prim’ordine nei palmares statunitensi e olimpionici: Simone Biles. La penna appassionata di Mazza ci lascia entrare nella vita della poco più che ventenne Simone, nata nel 1997, nei suoi pensieri, nei suoi successi e nelle sue difficoltà di giovane donna. Una carriera iniziata prestissimo, un’infanzia complicata, i dolori e le emozioni di tutti i giovanissimi, con le amiche e a scuola, dov’era chiamata “il soldatino”, per via della sua notevole muscolatura nel suo metro e mezzo di altezza (o “un metro e quarantadue”, per la precisione). Simone è andata oltre, ha sopportato, ha incanalato le energie nei suoi allenamenti e nelle sue amicizie, per superare le paure. Nella vita, così come nella ginnastica artistica, il suo sport, ha imparato a non esitare (come nella celebre conclusione dell’esercizio di gara), perché anche un piccolo errore può costarti una medaglia: lei ne ha vinte tante, da sola e con le sue migliori amiche, le ragazze della nazionale statunitense.
 
Viviana Mazza è una giornalista del Corriere della Sera, dove scrive per la redazione esteri, come inviata, soprattutto dagli Stati Uniti e dal Medio Oriente. Nel 2010 ha vinto il Premio giornalistico Marco Luchetta dedicato ai bambini vittime della guerra. Per Mondadori ha già pubblicato anche “Storia di Malala”, “Il bambino Nelson Mandela”, “Ragazze rubate”, “Guerrieri di sogni” e “Greta. La ragazza che sta cambiando il mondo”, mentre per Solferino Libri ha scritto “Le Ragazze di via Rivoluzione”. Elisa Macellari, che la accompagna in questa occasione, è nata a Perugia e vive a Milano, ma le sue origini sono italo-thailandesi. La sua passione per i colori e l’arte contemporanea l’hanno portata a fare l’illustratrice freelance per diverse case editrici e riviste italiane ed estere.


 
Torna Indietro

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X