La Shoah e il rovescio della medaglia. Liliana Picciotto presenta "Salvarsi" in Sinagoga

Siena il 13/02/2018 - Redazione
Domenica 18 febbraio alle 16.00, alla Sinagoga di Siena, verrà presentato il libro di Liliana Picciotto “Salvarsi. Gli ebrei d’Italia sfuggiti alla Shoah 1943-1945” (Einaudi). L’evento è organizzato dal Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea (CDEC) in collaborazione con la Comunità Ebraica di Firenze Sezione Siena, Coop Culture, Fondazione Musei Senesi e Adei - Wizo di Siena. Durante l’iniziativa interverranno, oltre all’autrice, Ambra Cabibbe di Adei – Wizo e Lamberto Piperno Corcos della Comunità Ebraica di Firenze.
 
Il libro -
Gli ebrei sfuggiti alla Shoah in Italia furono più dell'ottantuno per cento. Questo volume presenta i risultati di nove anni di ricerca del progetto «Memoria della salvezza» del CDEC e vuole riflettere sul modo in cui un'alta percentuale di cittadini ebrei, italiani e stranieri, abbia potuto salvarsi in Italia negli anni 1943-1945  malgrado le ricerche, gli arresti, le deportazioni, da parte delle autorità fasciste e naziste. Al contrario di quanto già descritto da Liliana Picciotto ne Il libro della memoria e in altri studi, qui si parla del «rovescio della medaglia», nessuno in precedenza si era posto, in modo sistematico e scientifico, la domanda su chi fossero i salvi e come mai si fossero salvati. L’opera è anche un omaggio a quei capifamiglia di allora che seppero usare preveggenza, coraggio e capacità di affrontare uno stato di emergenza permanente. Le domande cui il progetto del CDEC ha voluto dare risposta riguardano le circostanze esterne obiettive che hanno giocato in favore della salvezza: il caso, il periodo temporale, la geografia, il contesto sociale, la cerchia amicale, trovarsi in città o in campagna, avere certi legami professionali, avere conoscenze nel mondo ecclesiastico, disporre di denaro e altro. Oltre a una approfondita ricostruzione storiografica, l'ultima parte del volume è dedicata a testimoni diretti che raccontano in prima persona le loro vicende. Sono stati scelti episodi paradigmatici di soccorso ricevuto da cittadini laici o da religiosi e episodi dove, autonomamente, cittadini ebrei trovarono il modo per salvarsi.  
 
Torna Indietro

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X