Pisa Book Festival, 17esima edizione dal 7 novembre. Europa ospite d'onore

Pisa il 09/10/2019 - Redazione
Sarà nel segno dell’Europa e delle sue culture la diciassettesima edizione del Pisa Book Festival, il salone degli editori indipendenti in programma da giovedì 7 a domenica 10 novembre al Palazzo dei Congressi di Pisa. Oltre 200 le presentazioni di libri, tra titoli in catalogo e novità, 160 gli espositori, tutti rigorosamente indipendenti, che mettono in vendita agli stand migliaia di titoli per tutti i gusti e tutte le età, seminari per traduttori, laboratori di illustrazione e letture. Un concentrato di eventi che mette a dura prova la squadra organizzativa e attira la popolazione della città e migliaia gli appassionati di letteratura e saggistica da ogni parte della Toscana e d’Italia.

L'evento - Non un singolo paese ma l’intero continente europeo sarà quest’anno l’ospite d’onore del Festival che celebrerà la ricchezza e la varietà del patrimonio culturale e linguistico dell’Europa guidando il pubblico in un lungo viaggio attraverso il Vecchio Continente. Dal Portogallo alla Romania – ai quali sarà dedicato un focus particolare - dall’Ucraina alla Gran Bretagna, con varie tappe nei paesi dell’est. Proprio nei giorni del festival ricorrerà infatti anche il trentennale della caduta del Muro di Berlino, simbolo del crollo delle dittature nei paesi dell’Europa orientale. I temi centrali saranno quelli dell’identità e della memoria, della vita ai tempi del regime e dei confini fisici e psicologici, ma anche quelli della storia e del futuro dell’Europa. I protagonisti saranno come sempre gli scrittori che presenteranno le loro opere in dibattiti e incontri al quali prenderanno parte, in alcuni casi, anche i loro traduttori.
Non solo Europa ma anche tanta Italia e tanta Toscana al Pisa Book Festival che quest’anno ha affidato a Marco Malvaldi, lo scienziato-giallista pisano amatissimo dal pubblico italiano, il discorso inaugurale dell’edizione numero diciassette. Grande attesa per altri due toscani di successo che hanno scelto il PBF per presentare in anteprima i loro ultimi libri: con il suo Il Colibrì, il premio Strega Sandro Veronesi promette di affascinare il pubblico, mentre Marco Vichi con una nuova avventura del suo Commissario Bordelli lo divertirà e incuriosirà. La “meravigliosa solitudine” di Lina Bolzoni guiderà i visitatori nell’arte della lettura nell’Europa moderna, mentre Emanuele Trevi li accompagnerà nella Roma di fine Novecento affrescata nel suo Sogni e favole. Conosceremo da vicino La lettrice di Checov, con Giulia Corsalini, e con Desy Icardi la sua Annusatrice di libri. Si parlerà di attualità e misteri ancora irrisolti con il libro di Benedetta Tobagi Piazza Fontana. Il processo impossibile, mentre di Islam fra passato e presente si discorrerà con Arturo Marzano. Il trentesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino avrà risalto anche nella conversazione con Franco Cardini, Manlio Dinucci e Giulietto Chiesa. Si viaggia nei Balcani con Francesca Cosi e Alessandra Repossi, mentre si spazia nella memoria con il cantante Bobo Rondelli che si mostrerà nella sua veste inedita di autore di una intensa autobiografia legata al padre.
Torna Indietro

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X