Rompete le righe. Le poesie di riserva di Fernando Quatraro

Orbetello il 12/08/2020 - Redazione
Poesie di riserva che si leggono tutte d’un fiato, accomunate dal filo conduttore del legame tra passato e presente e raccolte in un volume. Si tratta di “Rompete le righe”, scritto da Fernando Quatraro che nei mesi di lockdown ha messo su carta i suoi pensieri sul mare, sul paese, sul presente, sull’ordine sparso e sul passato. E così, tra intensi ricordi, sensazioni del momento e pensieri celatamente rivolti al domani, le sue poesie sembrano a volte una carezza e a volte uno schiaffo sul volto, che accompagna oppure scuote il lettore con una scrittura diretta ed efficace, a volte quasi “sporcata” dalla prosa, senza troppi giri di parole.

Fernando Quatraro – Ha scritto i romanzi “La manovra” (effequ, 2002) e “Gabbianara blues” (ETS, 2015). “Rompete le righe” è il suo terzo libro.
 
Torna Indietro

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X