Una città di pietra e d’anima. Luigi Oliveto racconta storia, arte e tradizione della Siena del mito

Montevarchi il 21/03/2019 - Redazione
Non solo una guida, ma un vero percorso di emozioni. Si può spiegare così “Siena di pietra e d’anima” (Aska Edizioni), il libro di Luigi Oliveto che verrà presentato domenica 24 marzo alle ore 17.30 all’Accademia Valdarnese del Poggio a Montevarchi (via Poggio Bracciolini 36/40). Oltre all’autore, interverranno Lorenzo Tanzini, presidente dell’Accademia Valdarnese del Poggio; Michele Taddei, giornalista; Mauro Agnesoni, fotografo.
 
A spasso nel mito - Il libro non è solo una guida alle molte cose da vedere a Siena, ma anche un percorso di emozioni, un taccuino di viaggio all’interno di questa città divenuta mito. Nelle pagine di Oliveto c’è, infatti, una particolare attenzione a cogliere tutto ciò che, lungo i secoli, ha contribuito a formare la ‘leggenda’ di Siena: le vicende storiche, i personaggi, l’arte, le contrade, la religione (quella soprannaturale e quella laica professata attraverso una salda coscienza civica). E non di meno il suo modo d’essere, la forma stessa della città che induce al bello e alla perfezione. Una città che è, appunto, “di pietra e d’anima”. Oltre all’edizione italiana, è in libreria la versione in lingua inglese.
 
Torna Indietro

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X