Glitter eyes

Romeo Lucchi

10/07/2020

Ami essere una youtuber. La giornata promette bene: c’è il sole, il clima è gradevole e ieri hai ricevuto la nuova glitter palette. Naturalmente l’hai provata subito – come potevi resistere? – ma oggi la testerai alla luce del sole: girerai il tutorial in giardino. Luce alla luce – cosa puoi desiderare di più dalla vita? – sei giovane e bella, anche se a te non importa perché ciò che davvero conta è “sentirsi bella”. Sei molto sicura di te, nonostante i tuoi diciott’anni. Vai pazza per il glitter. Adori portare il luccichio addosso. Perché tu sei una ragazza brillante. Si va in scena. Porti tutto in giardino: iPad, glitter palette, gloss glitterato e il resto dei prodotti per un trucco glamour e un look scintillante. Lei ti adocchia. Tu non riconosci la sua voce. La gazza segue tutti i tuoi movimenti: la tua entrata in scena, la sistemazione sul tavolo del giardino di tutto il necessaire per il tutorial.
 
Tu non lo sai, ma non sei la sola ad andare pazza per il glitter. No, questo lo sapevi già. Chi è la pazza che non va pazza per il glitter? Sei pronta. No, cerchi lo specchio. Trovato? Sei bellissima anche senza trucco. Ti faresti subito un selfie, ma non ora, devi dare priorità alle priorità. Questa cosa l’hai imparata da tempo, sei una professionista. Il tuo è il mestiere più bello del mondo. Ami la tua vita. Un raggio di sole si riflette sullo specchietto e la gazza ha un sussulto. Combatte con l’istinto di agire. È una ladra. Anche lei è una professionista e sa sempre cosa deve fare, col tempo ha imparato ad aspettare e a controllare i suoi impulsi. È diventata brava, come te. Avete molte cose in comune. Anche lei odia fallire. Ma tutto questo tu non lo sai e in tutta franchezza non t’importerebbe neanche saperlo. Priorità alle priorità. Posizioni la webcam dell’iPad, apri la nuova glitter palette…  c’è un’esplosione di luce. La gazza ha più di un semplice sussulto. Difficile resistere alla tentazione, ma lei è brava. È una ladra professionista.
 
Dai, si gira! Un bel respiro e… azione. Parti con i saluti, ma senza troppi convenevoli, sennò ci si annoia. Mostri la nuova palette e fai vedere bene gli swatches sul braccio: sono brillantissimi. La lingua sciolta, i gesti da esperta make-up artist e non perdi mai il sorriso. Un tocco di gloss glitterato e hai finito, dopo ti occuperai dell’editing. Sei soddisfatta. Ottima recensione, tutorial perfetto. Sei una dea. Ti alzi, cerchi la luce e guardi l’effetto del make-up allo specchio. Sei fantastica. Anche la gazza lo sa. Non ti resta che riporre tutto, magari dopo torni in giardino a prendere il sole. Chissà? Hai fatto un ottimo lavoro e ti meriti un po’ di riposo. Al momento non hai ancora deciso cosa fare? Ci penserai dopo.
 
Torni al tavolo, senti il battere d’ali alle tue spalle e istintivamente ti giri. Lei è velocissima, molto più veloce di te, non riesci a proteggerti il viso e gridi in modo disumano. Lei soddisfatta si allontana con il suo tesoro, lo tiene ben saldo nel becco. Tu continui a gridare e a disperarti, lei ha finalmente preso ciò che voleva. Il tuo occhio è glitter and very glamour e di sicuro abbellirà il suo nido. Ha vinto e le tue grida non sono che dolce musica per le sue orecchie. 
 
Torna Indietro
Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196

Romeo Lucchi

Romeo Lucchi
Nato a Genova nel 1961 vive in Piemonte. Da trent’anni si dedica professionalmente ad attività legate al teatro e al movimento espressivo. Ha rappresentato spettacoli, curato laboratori e corsi di formazione. In riferimento alla sua esperienza di pedagogia teatrale ha pubblicato un contributo su Infanzia, rivista scientifica di educazione da 0 a 6 anni, e una guida operativa per insegnanti della scuola primaria edita dalla casa editrice scolastica Il Capitello di Torino. Ha scelto la narrativa breve come sua forma espressiva di elezione. Suoi racconti sono stati pubblicati online, in antologie o trasformati in podcast.
Vai all' Autore

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X