Ber Borochov

Il tempo che verrà. Ebrei tra Galut e Palestina

€ 14,00

Casa Editrice: Salomone Belforte & C. Editore

Anno: 2013

N. Pagine: 130

La famosa teoria della “piramide rovesciata”, enunciata da Borochov, sembra raffigurare il problema dell’ebraismo diasporico novecentesco: quello di essere troppo “aleatorio” e poco “radicato” a terra, di essere, in altre parole, “irredento”. Il problema del radicamento, e quindi della “redenzione” ebraica, può essere risolto – secondo l’autore – unicamente creando uno stato ebraico in Palestina, dove capovolgere la piramide e normalizzare la vita del popolo ebraico, cioè ampliando lo spettro sociale attraverso una classe di contadini e operai. La teoria della questione nazionale, basata sul correttivo delle “condizioni di produzione”, enuncia un importante distinguo tra appartenenza di classe (orizzontale) e concezione della nazione (verticale), ancora oggi adeguata a capire le diff erenti problematiche della globalizzazione. Per la prima volta è disponibile in lingua italiana il lavoro di un grande intellettuale ebreo del secolo passato, dove il problema della lingua (fondamento di ogni movimento autonomista) viene sintetizzato al meglio con quello della cultura e della “pancia”.

Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196
Casa Editrice Salomone Belforte & C. Editore
Codice 978-88-7467-076-5

Salomone Belforte & C. Editore

La casa-editrice Salomone Belforte & C. viene fondata nel 1834 a Livorno, ma è già attiva dal 1805 nella pubblicazione di libri ebraici. Dal 2001, insieme all'antico nome cancellato dalle leggi razziali, riprende l'attività editoriale, sia nel campo della cultura ebraica, sia nel campo della letteratura, dell'arte, della storia livornese. Salomone Belforte &... Vai alla scheda editore >

Vai ai libri dell'editore

Ber Borochov

(1881-1917), uno degli intellettuali ebrei russi più importanti del Novecento, saggista, giornalista, agitatore politico. Uno dei fondatori e ideologici del partito operaista sionista (Poale Zion), Borochov è vissuto dapprima nella Zona di Residenza russa, poi in Europa Occidentale e negli Stati Uniti dopo le repressioni dell’era Stolypin nella tarda Russia zarista. Rientrato... Vai alla scheda autore >

Vai ai libri dell'autore

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X