Roberto Baglioni

L'Archivio Sidney Sonnino

€ 2,00

Casa Editrice: Edizioni Polistampa

Anno: 2009

N. Pagine: 16

Formato: 14x21

L’archivio Sidney Sonnino è conservato nel Castello di Montespertoli, dove rimase per lungo tempo nascosto, per volontà del suo stesso produttore, e rispettata dall’erede diretto. Nell’agosto 1967 quelle carte furono accidentalmente ‘riscoperte’, presumibilmente nelle condizioni quasi identiche a quelle in cui Sonnino le lasciò, dal professor Benjamin F. Brown della University of Kansas U.S. Nel 1974, Brown vinse l’«American Historical Association’s Marraro Prize» per la scoperta delle carte e la pubblicazione dei Complete Works of Sidney Sonnino. Lo studio rappresentava difatti la maggiore novità degli ultimi vent’anni nel campo degli studi storici e diplomatici e costituiva una fonte inedita di grande valore sia per ricostruire la politica mondiale dagli anni sessanta dell’Ottocento ai trattati di pace successivi alla Prima guerra mondiale, sia per lo studio della politica interna dell’Italia liberale.
 L’archivio, al cui riordino si dedicò lo stesso Sonnino al termine della sua vita, presenta una diffusa frammentarietà e varie lacune. Il fondo oggi si compone di 149 buste ed è suddiviso in cinque sezioni:
I. Manoscritti dal periodico “Rassegna Settimanale”, 1878 e 1880;
II. Carteggi, carte personali e professionali, manoscritti, materiali diversi e a stampa, I partizione, 1830-1922;
III. Documenti diplomatici: serie dei telegrammi di Stato in arrivo e partenza, 1914-1919;
IV. Carteggi, carte personali e professionali, manoscritti, materiali diversi e a stampa, II partizione, prodotta da Sonnino in qualità di ministro degli esteri, 1914-1919;
V. Addenda al carteggio: documenti personali e familiari; amministrazione del patrimonio, 1803-1947

Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196
Casa Editrice Edizioni Polistampa
Codice Polistampa

Edizioni Polistampa

La storia delle edizioni Polistampa comincia nel 1966, quando il fondatore Mauro Pagliai, all’età di 22 anni, apre una piccola tipografia nel centro storico di Firenze. Nonostante le poche risorse economiche a disposizione, già all’inizio le stampe e le edizioni si contraddistinguono per la qualità delle loro esecuzioni e ogni volume viene particolarmente curato in... Vai alla scheda editore >

Vai ai libri dell'editore

Roberto Baglioni

Roberto Baglioni è archivista libero professionista. Laureatosi a Firenze dapprima in Scienze politiche economiche e poi in Scienze archivistiche contemporanee, si è occupato di censimenti, inventariazione e valorizzazione di archivi bancari e assicurativi. Vai alla scheda autore >

Vai ai libri dell'autore

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X