Usato
Fabio Gobbo

L’industria italiana della carta: un oligopolio imperfetto

€ 11,00

Casa Editrice: Il Mulino

Anno: 1974

N. Pagine: 170

Formato: 13.5x21.5

Una pronunciata debolezza di fronte alla concorrenza estera, la quasi assoluta mancanza di integrazione verticale, la permanenza di una eccessiva frangia di imprese scarsamente efficienti ed una politica economica che ha portato all’espansione artificiale di alcuni tipi di produzione a scapito di altri, sono alcuni tra i principali fattori che contribuiscono a differenziare la struttura, il comportamento ed il livello di efficienza dell’industria italiana della carta di fronte a quella di altri paesi più progrediti in questo campo. La lettura di questa analisi dell’industria della carta in Italia mette in evidenza il ruolo determinante giocato nel settore da queste imperfezioni di mercato, che tendono quasi ad offuscare i modi di comportamento comuni alla maggior parte dei settori oligopolistici. Questa ricerca ci fornisce un significativo modello di interpretazione del funzionamento di un oligopolio e costituisce una premessa indispensabile per il rinnovamento della politica industriale di questo settore, allo scopo di porre finalmente rimedio al grave spreco di risorse e alla scarsa capacità di innovazione.

Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X