Fabrizio Rinaldini

La poltrona del re

€ 18,00

Casa Editrice: Edizioni Agemina

Anno: 2011

N. Pagine: 288

Fabrizio Rinaldini, toscano, al suo secondo romanzo giallo, con “La poltrona del re” dà una prova magistrale di giallista e narratore abile nel creare atmosfere realistiche e nel tenere il lettore col fiato sospeso, in un crescendo di tensione, di curiosità, di concretezza, fino all’ultima pagina. Il giallo trae origine dalla guerra civile del 1944, combattuta in questo caso nel contado fiorentino con piena vittoria di pochi ‘eroici’ partigiani tra i quali trova posto anche qualche evaso dal carcere di Santa Teresa a Firenze. Un antefatto, dunque, che ha i colori della storia e che trova il suo sviluppo e il suo tragico epilogo negli anni ’90. L’imprevisto e l’imprevedibile tessono tutto il plot con una successione di colpi di scena, di piccole realtà, il cui risvolto finale si evolve in modo del tutto inatteso. I delitti appaiono così ben mascherati da far pensare a una serie di suicidi e il lettore, dopo le prime pagine, viene coinvolto in una specie di intrico dove lui stesso diventa il protagonista che indaga ed esplora per conoscere il lato oscuro della vicenda e arrivare alla soluzione finale.

Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X