Fidati di nessuno. Il romanzo d’esordio di Farida Ben Mansour che suona come un monito

Prato il 12/01/2021 - Redazione
“Fidati di nessuno” (Gruppo Albatros Il Filo) è il libro d’esordio di Farida Ben Mansour  ed è anche il monito che Nicole, la protagonista, rivolge a se stessa, senza crederci troppo. A Firenze ha trascorso una vita agiata ma poco spensierata, in conflitto con il suo aspetto perennemente in sovrappeso e con una madre poco affettuosa, molto rigida e fredda. L’incontro con un giovane psicologo segnerà per lei un radicale cambiamento; pian piano “l’anatroccolo” Nicole rivela la sua vera natura di cigno e acquisendo sicurezza, parte per il Messico, sulle tracce di un indizio che l’istinto le suggerisce essere la chiave di un misterioso enigma… Qui Nicole scoprirà di possedere un’inattesa vocazione all’insegnamento e nel rapporto con i suoi studenti vedrà maturare i frutti delle sue potenzialità inespresse. Una favola moderna, traboccante di emozioni, sorrisi e commozione, che ci invita a riflettere sul vero significato della parola “famiglia”; Nicole ci conquista con la sua schiettezza, la sua straordinaria ordinarietà, la sua bellezza fuori dalle righe e la sua simpatia.

L’autrice - Farida Ben Mansour è nata a Pistoia il 28 luglio del 1981 da mamma italiana e padre tunisino. Imprenditrice, possiede un salone di bellezza a Prato, dove vive da ormai vent’anni. Questo è il suo primo romanzo, creato durante la quarantena come modo per estraniarsi da ciò che accadeva intorno, impiegando la fantasia per creare una realtà fatta di positività e colore.
 
Torna Indietro

NEWS

Libri

301 Moved Permanently

Moved Permanently

The document has moved here.