P.o.W. Tito Olivato racconta in un libro la storia del padre Guido, sergente a Massaua

Massa il 10/01/2019 - Redazione
Un romanzo tratto da una storia vera che mette in luce lo sforzo e l'eroismo di molti Italiani nell'A. O. I. in uno degli episodi più drammatici e più dimenticati dai libri scolastici: la battaglia di Cheren e i campi di concentramento inglesi. Si tratta di “P.o.w.” (prisoner of war - prigioniero di guerra), il libro scritto da Tito Olivato per raccontare le vicende vissute dal padre massese Guido mentre svolgeva il servizio militare in qualità di sergente a Massaua, nell’Africa Orientale Italiana; una storia ripresa per lo più dal diario di Guido Olivato, scritto su qualsiasi cosa capitasse a tiro, anche su pezzetti di carta igienica. Se ne parlerà sabato 12 gennaio alle ore 18.00 a Massa, nei locali della Libreria Mondadori in piazza Bertagnini.

Il libro - Guido, sottufficiale dell'esercito italiano, giunge a Massaua dopo un contrasto con il fratello Dario. Tutto sembra procedere nella normalità quotidiana quando, il 10 giugno 1940, Mussolini annuncia la dichiarazione di guerra.  Da questo momento in poi la vita nell'Africa Orientale Italiana (A. O. I.) di Guido e dei venticinquemila militari contro gli inglesi diventa dura, drammatica, al limite della sopportazione. Il momento peggiore e più significativo per gli schieramenti è a Cheren, dove migliaia di britannici continuano a bombardare le postazioni degli italiani superstiti che oppongono una strenua e quanto mai sofferta resistenza.  Dopo molti scontri, anche corpo a corpo, giunge inesorabile la vittoria delle forze anglo-sudanesi. Guido e gli altri vengono deportati nei campi di concentramento prima in Africa e poi in India. Vivono in condizioni disumane, subiscono violenze, patiscono la fame e contraggono il colera che miete numerose vittime. Tutto sembra ormai irrimediabilmente perduto, quando invece l’ultima parola spetta alla vita.

L’autore - Tito Olivato, docente di lettere e musicologo, ha pubblicato testi di grammatica, diverse monografie ad indirizzo musicologico per il Centro Studi Antoniani di Padova (collana Corpus Musicum Franciscanum), testi e articoli di storia locale. Dopo la buona accoglienza ricevuta con il romanzo storico “Non sono più mia” che tratta la vita di Beata Giuliana Puricelli, oggi si presenta alle stampe con “P.O.W.”.
 
Torna Indietro

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X