Usato
Roberto Rossi - Michele Taddei

Guida all’andar lento. 6

€ 12,00

Casa Editrice: Gli Ori

Anno: 2002

N. Pagine: 172

Formato: 11x16

L’armonia del territorio, la varietà e la qualità dei vini e dei prodotti agroalimentari sono il frutto dell’ingegno e del lavoro degli abitanti del “distretto rurale” di Arte all’Arte. Per centinaia di anni, ogni metro quadrato di terreno, ogni pianta, ogni corso d’acqua sono stati adattati alle esigenze dell’uomo che è riuscito a integrarsi e far convivere le proprie attività ed esigenze con il volere della Natura. Il contadino di cento anni fa sapeva trarre dalla terra tutto ciò di cui aveva bisogno per vivere, finanche costruirsi una casa, l’orientamento della quale dipendeva dalla sapiente osservazione dei movimenti del sole e dell’andare dei venti. Conosceva i segreti delle stagioni e l’influenza degli astri su piante ed animali. Era in grado di trarre vantaggi e rimedi dalle erbe spontanee e dall’accostamento delle piante coltivate. Il passaggio dalla mezzadria alla proprietà contadina ha decretato la fine di fame e miseria, vivaddio, ma ha anche disperso un patrimonio di saperi rurali che oggi si definiscono “multifunzionalità”. Un insieme di capacità e finalità che l’agricoltore ha perso ma che l’Unione europea per prima premia come caratteristica necessaria per l’operatore rurale. L’agricoltore è chiamato, infatti, a svolgere attività imprenditoriale e, allo stesso tempo, funzione di presidio ambientale. Si scontra però con i vincoli di bilancio che badano più alle scadenze di pagamento che agli effetti benefici dell’azione dell’uomo sulla qualità dell’ambiente. Per questo il viaggiatore di Arte all’Arte incontra gli uomini nei luoghi dove vivono e lavorano e ne vuole cogliere il pensiero e l’azione. Non a caso abbiamo diviso il territorio di Arte all’Arte in cinque distretti minori accomunati da culture e tradizioni che manifestano alcune peculiarità, per quanto impercettibili all’osservatore distratto. Si tratta delle aree della val d’Elsa, della Montagnola senese, della val di Merse, delle Crete senesi, della val d’Orcia. Sono aree omogenee, delimitate da fiumi o da altri confini naturali dove l’adattamento dell’uomo all’ambiente ha dato luogo a culture rurali che sono il passato ma, soprattutto, il futuro dell’economia locale. La scelta delle aziende è avvenuta attraverso il confronto con le associazioni di categoria Coldiretti, Cia e Unione agricoltori al quale va il nostro ringraziamento per la disponibilità. Abbiamo privilegiato le storie umane e imprenditoriali che, con dimensioni e finanze diverse, hanno l’obiettivo comune di valorizzare il territorio senza sfruttarlo ma permettendone il reintegrarsi delle risorse. Buon viaggio.

Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196
Casa Editrice Gli Ori
Codice Prima Media

Gli Ori

La casa editrice Gli Ori coniuga l'attenzione per il territorio con la passione per l'arte contemporanea e per l'architettura. Gli Ori opera a stretto contatto con artisti, critici, gallerie e istituzionai culturali (musei, fondazioni, associazioni, enti locali).     Gli Ori srl Via Lorenzo Ghiberti, 6  51100 Pistoia   Tel. 0573 22607   info@gliori.it distribuzione@gliori.it Vai alla scheda editore >

Vai ai libri dell'editore

Michele Taddei

Giornalista, Michele Taddei vive e lavora a Siena. Nel 1998 fonda agenziaimpress.it, studio associato che si occupa di uffici stampa per conto di enti pubblici e imprese private, e le testate giornalistiche agricultura.it e sienalibri.it. È stato co-autore di tre edizioni (2001-2001-2002) della Guida all’andar lento (Gli Ori editore), premio internazionale Montalcino 2002. Ha pubblicato... Vai alla scheda autore >

Vai ai libri dell'autore

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X