0 Articoli Totale 0,00 €
le news

La Fondazione Mps svela la “Scultura gotica senese (1260-1350)”  [07/12/2011]

Siena e la scultura gotica sono le protagoniste della strenna presentata ieri dalla Fondazione Mps nel salone dei concerti dell’Accademia Chigiana, alla presenza di un numeroso e partecipe pubblico.
Oltre al deputato della Fondazione Mps Paolo Fabbrini, che ha introdotto la presentazione, l’accurato approfondimento dei contenuti e del contesto è stato esposto da Alessandro Bagnoli della Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico per le province di Siena e Grosseto, seguito dalle considerazioni conclusive del curatore Roberto Bartalini.

Il libro - Il volume, che vede la collaborazione di Francesco Aceto, Claudia Bardelloni e Silvia Colucci e la realizzazione da parte di una delle principali case editrici italiane di libri d’arte e d’architettura, la Società Editrice Umberto Allemandi & C. di Torino, ricostruisce uno dei momenti più gloriosi della storia della scultura a Siena, con un’analisi scientifica di monumenti e singole sculture dispersi sul territorio senese e non solo, appartenenti a collezioni private o musei. L’arco temporale contemplato si sviluppa dagli anni in cui Nicola Pisano lavorava con i suoi aiuti nel cantiere della Cattedrale di Siena, al periodo attorno alla metà del Trecento, segnato dalla recessione economica e dall’epidemia di peste nera del 1348 che inevitabilmente indussero all’abbandono della ricostruzione della Cattedrale. Protagonisti dell’epoca furono Gano di Fazio e Tino di Camaino, gli anonimi lapicidi della cattedrale e Goro di Gregorio, Agostino di Giovanni e Lando di Pietro, Giovanni e Domenico d’Agostino, le cui opere sono state raccolte e descritte capillarmente in questo volume che si avvale del regesto della documentazione d’archivio e di un vasto apparato fotografico.

La scultura senese medievale - Maestri dalle competenze non solo scultoree, ma anche progettuali, organizzative e di coordinamento; maestri di pietra, ma anche di intaglio ligneo, scultura che si distingueva per funzione e destinazione d’uso: pietre e marmi venivano lavorati per l’architettura esterna, interna o per i complessi sepolcrali; mentre il legno per suppellettili, decorazione di arredi o rappresentazione di immagini sacre, opere maneggevoli e facili da trasportare.
La scultura medioevale, inoltre, fu scultura dipinta e dorata, nonostante larga parte delle opere sia giunta a noi monocromatica per effetto del tempo e delle puliture e favorì l’integrazione tra competenze diverse e collaborazione tra scultori e pittori. Di rilievo sono le pagine che il curatore dedica alla fabbrica della Cattedrale, dal precorso cronologico dei maestri che si sono succeduti, ai considerevoli manufatti prodotti, alle motivazioni che hanno determinato la peculiarità del “duomo nuovo” rimasto incompiuto.
Elegante e raffinato, il diciassettesimo volume della collana editoriale della Fondazione Mps Itinerari e proposte affronta per la prima volta il fenomeno della scultura senese al passaggio dal Due al Trecento nella sua globalità e si propone quale valido e completo documento di approfondimento e di studio.


Fonte:
Invia un commento alla redazione
Nome :
E-Mail:
 

 Mario Luzi a 10 anni dalla sua scomparsa, ricordo del poeta della “maestà del mondo” [28/02/2015]

Si è da poco concluso l’anno che ha ricordato (e celebrato con molteplici iniziative) il centenario della nascita di Mario Luzi e già un’altra data invita a riflettere su questa...

 Tra cultura e arte a Livorno, l’1 marzo porte aperte al Museo e in Biblioteca [27/02/2015]

Porte aperte al Museo a Livorno domenica 1 marzo. Come ogni prima domenica del mese, il Comune aprirà gratuitamente alla città le porte del Museo “G. Fattori” di Villa Mimbelli...

  Scatti che raccontano la scuola di Barbiana, il 5 marzo a Siena la presentazione del volume fotografico [27/02/2015]

Una ricca collezione di carteggi, materiali scolastici, rassegne stampe e fotografie metodicamente raccolte e ordinate in un vero e proprio album fotografico. E’ “Barbiana e la sua scuola....

 Parole e musica a Rapolano Terme con Simone Cristicchi in "Mio nonno è morto in guerra" il 3 marzo [27/02/2015]
 Tra passato e presente nei successi di Giovanni Lindo Ferretti, il 28 febbraio live a Colle Val d’Elsa [27/02/2015]
 “Oggi sto da Dio” con Bianca Guaccero, in scena a Firenze il 27 e 28 febbraio [27/02/2015]
 Il Parco Regionale della Maremma e il suo territorio
AA VV
Il Parco Regionale della Maremma nel 2005 ha festeggiato il trentesimo anno...
10,00 €  
 Grosseto dentro e fuori porta
AA VV
L’unica guida particolareggiata della città, con i percorsi giusti...
7,00 €  
 Leggende Toscane
Idilio Dell'Era
Un grande capolavoro giunto alla tredicesima edizione, arricchita da note esplicative...
14,00 €  
 Al tempo di Firenze Capitale
Maria Luisa Orlandini
Pagine dense di storia, con documenti e foto d’epoca, a partire dall’annessione...
15,00 €  
 L'avventura del Giocodanza
Marinella Santini
Questo testo, frutto dell’esperienza pluriennale di Marinella Santini...
20,00 €  
 Il quaderno del destino
Martina Dei Cas
Lungo la via dei sogni spezzati si consuma l’infanzia dei bambini del...
12,00 €