Editori dell'Acero

La casa editrice Editori dell'Acero è stata fondata a Empoli nel 1992 da parte di Alessandro Naldi, storico dell'arte, giornalista, scrittore, con l'obbiettivo di pubblicare opere che facessero conoscere le immense risorse – spesso sconosciute – del territorio toscano. Ben presto fu varata una serie che riguardava l'architettura e la scultura romanica, poi chiamata “Toscana romanica”, con la pubblicazione dei primi volumi dal 1994 al 1998, riguardanti il Mugello e la Val di Sieve, la Valdelsa e la Campagna Fiorentina. Si tratta di opere, tutte rigorosamente uscite da studi di ambito universitario in Firenze e a Siena. Questa serie è proseguita dopo alcuni anni con l'edizione e la ri-edizione di alcune opere che fanno luce su aspetti di fondamentale importanza, quali per esempio gli studi sulle tarsie fiorentine e toscane tra XII e XIII secolo, producendo al riguardo un'autentica Bibbia sull'argomento attesa da decenni col volume “Sacri simboli di luce” (2016). Opera che ha costituito un passo ulteriore rispetto ai contenuti di “Firenze romanica”, edita nel 2005. In parallelo è stata avviata nel 1998 una serie che ha costituito la spina dorsale della casa editrice, “Antiche mura di Toscana”, nella quale sono stati trattati i soggetti storici e architettonici più diversi a partire dalla pievi, le città e i centri storici, le abbazie, i tesori nascosti nella campagna, le piazze, i borghi, le grandi e le piccole città, le cose sconosciute e da scoprire dell'intero territorio toscano. Unitamente alle due serie storiche sono stati pubblicati dei volumi che trattano argomenti e soggetti più localizzati: numerose sono le pubblicazioni su Empoli, le vecchie immagini, l'arte e il territorio della cittadina. Ma anche le monografie su singoli centri di provincia quali Montespertoli, Barberino Val d'Elsa, Tavarnelle Val di Pesa, Roccastrada. Di recente sono stati editi due volumetti che fanno sempre parte della serie centrale sulla Toscana. Il primo, “Toscana dimenticata”, è un'opera pilota che apre la strada ad una auspicabile schedatura dei luoghi e delle cose storiche abbandonate o in rovina della Toscana. 70 soggetti spesso inediti che aprono alla consapevolezza di quanti soggetti di elevatissimo valore storico e architettonico punteggino la regione. Quale ultima opera d'eccellenza una pubblicazione originalissima sui veri luoghi leonardiani schedati in anni di indagine a tappeto sul territorio. Luoghi uniti da strade e sentieri che costituiscono una vera rete di collegamento tracciata da secoli e oggi in via di riscoperta anche per itinerari trekking.

https://editoridellacero.wordpress.com
Torna Indietro

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X