Castiglione d'Orcia celebra la Charta Libertatis, la più antica carta di diritti conosciuta in Italia

Castiglione D'orcia il 09/09/2017 - Redazione
A 810 anni di distanza Castiglione d’Orcia celebra la “Charta Libertatis” che è la più antica carta dei diritti conosciuta in Italia. Sabato 9 settembre una serie di eventi che celebrano l’importanza storica e culturale del documento. Correva l’anno 1207 quando Guido Medico, signore di Rocca d’Orcia (Siena) ritenne di concedere agli abitanti del suo territorio una “Charta Libertatis” nella quale erano sanciti non solo i doveri, ma anche i diritti del popolo. Un documento questo, basato sui principi di equità, giustizia e libertà, un passo fondamentale per l’acquisizione dei diritti ed uno dei primi esempi concreti di emancipazione dalle servitù feudali, fino ad allora a senso unico da parte della plebe verso il feudatario.
 
Il programma - Sabato 9 settembre alle 18 è previsto un ritrovo in Piazza della Fontana a Castiglione d'Orcia (piazza Unità d'Italia) con la Banda La filarmonica La Castigliana che accompagnerà il corteo fino alla Piazza della Cisterna di Rocca d'Orcia dove alle 18,30 si esibirà in un prologo per la rievocazione storica in forma di teatro popolare proposta dai “Talenti Tintinnanti”, associazione locale di teatro che farà rivivere la storia. Seguirà una cena con menù dell’epoca  lungo il Borgo Maestro a Rocca d'Orcia, con la partecipazione in concerto del gruppo musicale medievale degli "Inchanto".
 
Torna Indietro

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X