Coronavirus? Sarà il funerale della globalizzazione. Le riflessioni di Enrico Nistri nei giorni del lockdown

Firenze il 28/05/2020 - Redazione
 
“In Italia nel corso degli ultimi giorni ci sono stati molti, troppi funerali. Molti altri, temo, ce ne saranno. Ma quando l’epidemia sarà finita, speriamo di poterne celebrare un altro: quello di un’idea distorta della globalizzazione, fenomeno che esiste da che mondo è mondo, ma che ha assunto dimensioni incontrollabili”. Sono parole di Enrico Nistri, che ha raccolto le sue riflessioni scaturite in questo periodo di emergenza mondiale in un vero e proprio “diario del Coronavirus”, pubblicato da Mauro Pagliai col titolo “L’anno del pipistrello”.

Il volume
- Nistri, storico e giornalista, è collaboratore di quotidiani, riviste e trasmissioni televisive. A lungo conduttore con Romano Battaglia degli incontri culturali al Caffè della Versiliana, oggi è presidente di giuria del Premio Firenze. Abituato da quarant’anni a tenere un diario giornaliero, ha deciso di pubblicarne le pagine che coprono il lasso di tempo compreso tra il 31 gennaio 2020, quando in Italia non sono ancora emersi casi di infezione, e il 27 aprile 2020, in prossimità della fine del lockdown imposto per rallentare il contagio. I pensieri, spesso ispirati alle notizie del giorno, spaziano tra diversi argomenti, assumendo spesso i toni di una riflessione, ora ironica ora commossa, sulla Storia. “Dal diluvio universale in poi”, spiega Nistri, “di fronte a ogni calamità tende a riaffacciarsi nell’uomo la tentazione d’interpretare la tragedia come una punizione per le colpe dell’umanità. Credo però che la diffusione del Coronavirus sia piuttosto conseguenza del combinato disposto di tribalismo e globalismo, di atavismi di una società rurale – i mercati di animali selvatici vivi – e deliri della modernità. Pericoli dai quali potrebbe difenderci, più che il ritorno allo stato di natura, un ripensamento della globalizzazione”.
 
Torna Indietro

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X