Cristina Trivulzio e il contributo delle donne al Risorgimento. Se ne parla il 25 ottobre

Lucca il 24/10/2019 - Redazione
Venerdì 25 ottobre alle 16.30 il Centro Maria Eletta Martini di Lucca (via Sant'Andrea, 33) ospita l’appuntamento con una lettura del Risorgimento al femminile, con la conferenza di Nadia Verdile, autrice della biografia “Cristina Trivulzio di Belgiojoso” e direttrice della Collana Italiane per Pacini Fazzi Editore. L’incontro fa parte del ciclo “Tutta un'altra storia. Le vite, le battaglie, le eccellenze delle donne” nato dalla collaborazione fra "La Città delle Donne", il Comune di Lucca e l'assessore Ilaria Vietina, L'Enciclopedia delle Donne e Maria Pacini Fazzi editore con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, per approfondire la storia delle donne, non solo come obiettivo in se stesso, ma anche come opportunità per rileggere la storia complessiva, comprendere le ricostruzioni parziali su cui si fondano molti stereotipi e discriminazioni che ancora oggi è difficile superare.
 
L’incontro - L’autrice parlerà di una donna rivoluzionaria, patriota, giornalista e scrittrice che partecipò attivamente al Risorgimento italiano. Cristina Trivulzio dedicò tutta la sua vita alla difesa della libertà. Contribuì alla diffusione dell’istruzione e al miglioramento delle condizioni di vita degli ultimi. Appartenente ad una importante famiglia dell'aristocrazia milanese, lavorò come giornalista scrivendo di politica impegnandosi costantemente alla causa italiana nonostante il lavoro per la sua classe, fosse considerato disonore. Ciò che imparò negli anni lo volle donare alla propria terra natia, mettendolo in pratica, a Locate, quando riuscì a tornare. Portò giustizia, lavoro e istruzione tra la sua gente. Istituì un asilo per bambine e bambini, scuole elementari e professionali per ragazze e ragazzi. Si circondava di donne e uomini di ingegno, non sceglieva la ricchezza ma la capacità di pensare ed agire. In prima linea nella difesa dei diritti delle donne, perseguitata per le sue idee, che non cessò mai di difendere e sostenere, ovunque si trovò o scelse di vivere.
 
L’autrice - Nadia Verdile è nata a Napoli, vive a Caserta, le sue origini sono molisane. Scrittrice e giornalista, collabora con il quotidiano “Il Mattino”. H sedici libri all’attivo, molti suoi saggi sono stati pubblicati in riviste nazionali ed internazionali. Relatrice in convegni e seminari di studio, come storica, da anni, dedica le sue ricerca alla riscrittura della Storia delle Donne collaborando con la Fondazione Valerio per la Storia delle Donne, la Colorado State University per il progetto Female Biography Project, la Società per l’Enciclopedia delle Donne. E’ membro della Società Italiana delle Storiche. Segni particolari: ottimista di natura è intollerante verso stereotipi e pregiudizi.
Torna Indietro

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X