“Il bosco”. In un saggio storia, selvicoltura, evoluzione nel territorio fiorentino

Firenze il 27/03/2017 - Redazione
Un libro che può essere letto come un percorso di preparazione all’ingresso in un bosco. È il saggio curato da Fabio Cappelli “Il bosco” (Olschki) che verrà presentato martedì 28 marzo alle ore 16.30 all’Accademia dei Georgofili di Firenze, Logge Uffizi Corti. Dopo il saluto introduttivo di Giampiero Maracchi, presidente dell’Accademia dei Georgofili, interverranno insieme all’autore Pier Virgilio Arrigoni e Giovanni Bernetti.

Il volume – Il libro è un invito alla comprensione di come, attraverso le caratteristiche ambientali che influenzano la vegetazione, come questa si sviluppa e come si evolve fino a formare i boschi. Vengono poi illustrati i metodi selvicolturali più comuni per i tagli dei cedui e delle frustaie e brevi cenni di storia, dai provvedimenti di legge alle trasformazioni forestali avvenute nei secoli passati dal governo mediceo fino allo Stato italiano. S’indagano anche con acutezza le caratteristiche forestali del territorio fiorentino, dalla Val d’Era fino all’Alto Mugello. Sono passati al vaglio dell’osservatore tutti i principali tipi di bosco, naturale e artificiale, presenti: di ognuno se ne traccia storia, evoluzione e aspetti selvicolturali. Completano il quadro alcuni comprensori particolari – Colli Alti Fiorentini, Vallombrosa – e una breve ricognizione sulle foreste demaniali della Regione Toscana e le aree protette.
 
Torna Indietro

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X