L'eredità delle donne. Due appuntamenti alla Fenysia tra poetesse e lessico d'amore

Firenze il 03/10/2019 - Redazione
Riaprono gli eventi culturali a Scuola Fenysia con due appuntamenti nell'ambito del Festival L'Eredità delle donne. Venerdì 4 ottobre, ore 18, "Lessico D'amore", introduce Alba Donati. Organizzato da Le Lettere e Fenysia - Scuola di Linguaggi della Cultura - per L'Eredità delle donne. Sabato 5 ottobre, ore 16, "Le Sconosciute, l'Eredità delle poetesse dimenticate" di Alba Donati e Eleonora Pinzuti per L'Eredità delle donne.
 
Lessico d'amore - E' un viaggio attraverso il lessico amoroso di quattro poetesse di lingua inglese che hanno mostrato la forza di essere donne in modo femminile e indipendente attraverso un’aderenza totale al senso di sé, alla trasparenza nell’essere donna. Ciascuna con un proprio linguaggio: Anne Sexton, Carol Ann Duffy, Audre Lorde e Mina Loy. I traduttori - Rosaria Rosi Lo Russo, WiT - Women in Translation, Andrea Sirotti e Antonella Francini - presenteranno e analizzeranno ciascuna autrice attraverso le parole delle loro poesie. Si passerà dai versi corrosivi e beffardi di Anne Sexton alla poesia prorompente di Audre Lorde, arrivando all’ironia fantastica di Anne Duffy e alle rotte dell’immaginazione di Mina Loy. Lessico d’Amore presenta quattro scrittrici che hanno lottato per l’affermazione delle donna in maniera radicale e libera.
 
Le Sconosciute - Per secoli, in Italia, si è tacitata tutta una produzione poetica e letteraria: quella delle donne, la cui scrittura è stata canonizzata con fatica e soltanto a partire dagli anni settanta. Questo silenziamento, come donne e come voci poetiche, ha colpito la parola delle donne, la "dicibilità" della loro esperienza: molte sono le poete (o poetesse) rimaste fra le pieghe del canone, assenti dai manuali, incognite o mal conosciute, a volte completamente dimenticate. Ecco, Fenysia, che nasce dall’eredità morale di una donna di altri tempi, vuole portare ad emersione l’eredità delle poetesse sconosciute, non solo per arricchire la conoscenza, la poesia e la tradizione poetica ma anche e soprattutto per produrre empowerment, cioè forza del dire femminile.
Torna Indietro

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X