L’opera omnia di Federigo Tozzi in Edizione nazionale

Siena il 28/12/2017 - di Luigi Oliveto
I cultori di Federigo Tozzi hanno di che rallegrarsi. Nei giorni scorsi il Ministero dei beni e delle attività culturali ha decretato un primo finanziamento per l’Edizione nazionale delle opere dello scrittore senese. Un privilegio riservato ad autori di indiscussa importanza e che va a confermare come Tozzi sia ritenuto, a ragione, uno dei maggiori scrittori del nostro Novecento. Merita ricordare, a questo proposito, le parole con cui Luigi Baldacci concluse il suo intervento al convegno di studi tozziani tenutosi a Siena nel giugno del 1970: “Non saprei dire se il Novecento italiano abbia avuto o no narratori maggiori di Tozzi. Ma credo che si possa affermare che il fronte di esperienze sul quale Tozzi ha lavorato, non sia stato portato più oltre in seguito”.

L’autore di “Con gli occhi chiusi”, “Il podere”, “Tre croci” avrà, dunque, una prestigiosa edizione di tutti i suoi scritti – anche quelli meno conosciuti, come, ad esempio, le novelle – con un apparato critico e filologico di alto valore scientifico. A seguire il progetto una équipe presieduta da Romano Luperini, già ordinario di Letteratura italiana contemporanea a Siena, formata da studiosi dei due atenei senesi e in collaborazione con ricercatori delle Università di Firenze, Bologna, Napoli, Torino. Coordinatore del Comitato scientifico è Riccardo Castellana, professore associato di Letteratura italiana contemporanea all’Università di Siena. L’opera di Tozzi – dice lo stesso Castellana – necessita indubbiamente di una pubblicazione integrale con adeguati apparati critici che permettano di comprendere la genesi dei singoli testi, di conoscere le varianti, le riscritture, di osservare il lavorio dello scrittore dal manoscritto fino alla stampa.

L’Edizione nazionale prevede già entro il 2018 l’uscita dei primi due volumi con la pubblicazione di “Giovani”, unica raccolta di novelle autorizzata dall’autore, e “Gli egoisti”, romanzo incompiuto scritto interamente negli anni romani. Confidando nelle risorse ministeriali – e non solo – le uscite procederanno con un ritmo di due volumi l’anno: avremo quindi le novelle, i romanzi, le opere teatrali, gli aforismi, i saggi critici, le poesie. L’auspicio è che il progetto possa realizzarsi nella sua interezza, senza correre il rischio di arenarsi per mancanza di fondi. Perciò sarà necessario anche il contributo finanziario delle due università senesi, del Comune, della Regione, delle Fondazioni bancarie. Peraltro l’intera opera tozziana, oltre ad essere prodotta in volume, verrà messa a disposizione sul web in modo da poter essere consultata gratuitamente da tutti. E’ insomma l’avvio di una significativa operazione culturale, propedeutica al centenario della morte di Tozzi che si celebrerà nel 2020.
Torna Indietro

Luigi Oliveto

Giornalista e scrittore. Luigi Oliveto ha pubblicato i saggi: La grazia del dubbio (1990), La festa difficile (2001), Il paesaggio senese nelle pagine della letteratura (2002), Siena d'Autore. Guida letteraria della città e delle sue terre (2004). Suoi scritti sono compresi nei volumi collettanei: Musica senza schemi per una società nuova (1977), La poesia italiana negli anni Settanta... Vai alla scheda autore >

Vai ai libri dell'autore

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X