La linea fiesolana. Il 13 gennaio incontro online per ricordare Piero Farulli

Fiesole il 12/01/2021 - Redazione
È programmata per mercoledì 13 gennaio alle ore 18, sulla pagina Facebook di Nardini Editore, la presentazione in diretta streaming di un libro da tempo atteso: “La linea fiesolana. La felice utopia di Piero Farulli”, a cura della musicologa Eleonora Negri per la collana “La scena fiorentina” diretta da Andrea Di Bari. Piero Farulli, fondatore della Scuola di Musica di Fiesole e in precedenza per trent’anni componente del leggendario “Quartetto Italiano”, è stato l’artefice di una straordinaria opera, quel pensiero chiamato “la linea fiesolana” che ha portato i ragazzi a vivere e “suonare insieme” la musica come parte fondamentale della propria crescita umana e culturale. Il 13 gennaio ricorre proprio il giorno del compleanno di Piero Farulli, un’occasione dunque per ricordarlo e celebrare la sua opera e i successi suoi e della Scuola di Musica di Fiesole. Oltre alla curatrice del libro Eleonora Negri, parteciperanno: Anna Ravoni, sindaco di Fiesole, presidente Fondazione Scuola di Musica di Fiesole; Lorenzo Cinatti, soprintendente Fondazione Scuola di Musica di Fiesole; Alexander Lonquich, direttore artistico Scuola di Musica di Fiesole; Adriana Verchiani Farulli, Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Centenario della nascita di Piero Farulli; Sergio Cofferati, già Segretario nazionale della CGIL; Antonello Farulli, musicista e didatta; Francesco Ermini Polacci, critico musicale. Ci saranno poi gli autori dei tanti contributi presenti nel libro e tutti coloro che vorranno collegarsi, in primis gli studenti e gli insegnanti della Scuola di Musica.

La storia - Le idee di Farulli hanno trovato nella Scuola un terreno fertile, e da decenni sulla collina fiesolana risuonano le note di tutti gli strumenti musicali, delle orchestre di bambini, ragazzi e giovani, degli insegnanti che suonano insieme agli allievi in un luogo davvero magico, la Scuola di Musica di Fiesole, eccellenza internazionale, che ha formato migliaia di musicisti la cui notorietà spesso ha travalicato i confini nazionali e ha permesso a molti di tornare come insegnanti... Il legame che si crea fra allievi, insegnanti, tutto il personale e le Istituzioni locali costituisce da sempre un patrimonio inestimabile e un esempio per la collettività e l’impresa culturale. Attraverso le voci di chi lo ha conosciuto da vicino, dei testimoni della sua attività di concertista, didatta e operatore culturale, questo volume si propone di ricostruire le caratteristiche della linea di pensiero e dell’impronta lasciata da Farulli, anticipatrice di una visione del ruolo sociale e politico della musica, a tutt’oggi all’avanguardia in ambito internazionale: qui ne parlano amici, musicisti, intellettuali che egli volle vicini nella sua attività, musicologi, uomini politici e amministratori che furono testimoni dell’impresa compiuta dal violista fondatore della Scuola di Musica di Fiesole.
 
Torna Indietro

NEWS

Libri

301 Moved Permanently

Moved Permanently

The document has moved here.