Le emozioni della salute. Il manuale di Stefano Grifoni per comprendere meglio la sfera emotiva

Firenze il 19/12/2019 - Redazione
Il potere benefico di una risata o di un abbraccio, gli effetti deleteri di solitudine, paura e cattivo umore, sono tutte prove di una realtà inconfutabile: le emozioni sono determinanti per il nostro benessere. Nessuno può spiegarcelo meglio di un medico che è anche un grande comunicatore, come il dottor Stefano Grifoni, autore del saggio “Le emozioni della salute” (Polistampa).

L’autore - Grifoni è direttore di medicina e chirurgia di urgenza e accettazione presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, e ha al suo attivo numerose pubblicazioni scientifiche. Oltre a essere ospite fisso di programmi radiofonici e televisivi, e a curare una popolare rubrica sulla stampa quotidiana, nel 2016 ha firmato il manuale “I colori, i rumori, gli odori della salute”, dove aiutava il lettore a riconoscere i sintomi delle più comuni patologie, seguito nel 2018 da “La vecchiaia è una malattia?”, un’indagine sul mondo della terza età.

Il volume - Nel suo nuovo libro ci rivela come gli stati d’animo non siano qualcosa di accessorio e “poco scientifico”, quanto piuttosto un aspetto fondamentale della persona. “In fondo”, spiega, “sono proprio le emozioni a plasmarci giorno dopo giorno, e a renderci poi quello che siamo. Soffiano sui nostri pensieri e ci aprono mondi sconosciuti. Sono capaci di metterci in contatto con il noi più intimo e con gli altri, in un dialogo ben comprensibile solo se si ha l’onestà di ascoltare e guardare bene”. Il libro si rivela così un viaggio dentro tanti diversi aspetti della nostra quotidianità che riguardano la sfera emotiva: dall’importanza del riposo e dalle strategie per evitare gli incubi, si passa a consigli pratici sul piano delle relazioni interpersonali e perfino nel campo dell’attrazione e dell’innamoramento. In tanti brevi capitoli, accompagnati dalle fotografie di Lorenzo Bellucci e Fabiana Sclano, Grifoni ci istruisce con ironia e leggerezza su come difenderci da sentimenti negativi come paura, rabbia, ansia e stress. Non poteva dunque mancare una tirata d’orecchie contro i social network, talmente diffusi e invasivi da farci dimenticare di avere una vita privata: “in realtà ce l’abbiamo”, ammonisce Grifoni, “ma alcuni non ne ricordano la password!”.
Torna Indietro

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X