Quasi per caso. Un giallo ai tempi dei moti carbonari firmato da Giancarlo De Cataldo ospite a La Parrina

Orbetello il 21/11/2019 - Redazione
Appuntamento per sabato 23 novembre, alle ore 18, all’Antica Fattoria La Parrina, con Giancarlo De Cataldo che presenta il suo libro “Quasi per caso”, edizioni Mondadori, un giallo storico, ambientato al tempo della Repubblica Romana, lo Stato repubblicano sorto nel 1849, in seguito ai moti di ribellione del 1848. Dialoga con l’autore, Riccardo Bruni, giornalista e scrittore. L’appuntamento fa parte del ciclo di incontri “Sotto i platani della Parrina”, che l’azienda Parrina organizza, in collaborazione con la libreria Bastogi e Reale Mutua, agenzia di Orbetello.
 
Il libro - Torino, 1849. Reduce dalla disfatta di Novara, dove gli austriaci di Radetzky hanno stroncato il sogno di Carlo Alberto, il maggiore Emiliano Mercalli di Saint-Just torna a Torino per sposare la fidanzata Naide, una delle prime donne-medico d’Italia. Naide, però, è una patriota convinta, e mentre lui era sul campo di battaglia è corsa a Roma, dove Mazzini sta cambiando la storia con il miracolo progressista della Repubblica Romana. Emiliano vorrebbe raggiungerla, e l’occasione gliela offre nientemeno che Cavour: bisogna trovare il giovane Aymone, compagno di bagordi di Vittorio Emanuele II, e riportarlo a Torino, dove lo aspetta un matrimonio di facciata voluto proprio dal neo-re. Purtroppo, Emiliano non fa in tempo ad arrivare che la situazione precipita. E mentre i francesi si preparano ad assaltare Roma, i reazionari pretendono a gran voce una condanna esemplare per il giovane venuto dal Piemonte a spargere sangue.
Torna Indietro

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X