Toscana interiore. L’opera di Filippo Brancoli Pantera che unisce le parole agli scatti fotografici

Lucca il 27/10/2020 - Redazione
Si intitola “Toscana Interiore” ed è molto più di un connubio tra scrittura di viaggio e un libro di fotografia. È una ricerca pura dell’origine di noi stessi, indipendentemente se si è toscani oppure no. Dopo l'acclamata presentazione in anteprima al festival Lucca Città di Carta, arriva in libreria e su tutti gli store il volume del fotografo Filippo Brancoli Pantera, edito da Nps Edizioni per la collana "Gli Straordinari", progetto nato in collaborazione con L’Ordinario.

Il libro - Un Paesaggio che non ammicca con le classiche foto di colline ricche di cipressi e ulivi, ma narra un aspetto completamente diverso, sconosciuto, ancestrale. Una sorta di Lato B della Toscana che racconta bene da dove provengono gli uomini. Filippo Brancoli Pantera “toglie alla Toscana la sua bellezza da cartolina e va a scavare radici, ad annusare piante, a scontornare rocce e pietre, a ritrarre cartelli, insegne, strade, che se ne stanno lì, come i nostri nonni, a indicarci la via. A risalire colline per scoprire un altro paesaggio, un altro lato di ciò che siamo”, come spiega la curatrice del volume Romina Lombardi all’interno del libro.

L’autore - Filippo Brancoli Pantera si dedica da anni allo studio del Paesaggio per rintracciare su di esso le coordinate storiche, economiche e culturali che definiscono la società contemporanea e l’uomo che ne fa parte. Il Paesaggio si trasforma così in una serie di livelli che offrono al fotografo e allo spettatore le chiavi per comprendere da punti di vista diversi alcuni aspetti fondamentali della nostra cultura e della nostra vita.  Seguendo questa ricerca, Brancoli Pantera ha indagato buona parte del territorio italiano, a cui si aggiungono gli studi su quello francese e quello elvetico, in un percorso che ha nel paesaggio europeo, e nella sua iconografia, il proprio centro di riferimento. Grazie alle esperienze più classiche maturate in Italia (Laurea in Beni Culturali) e a quelle più tecniche acquisite negli Stati Uniti (specializzazione in fotografia documentaria presso l’International Center of Photography di NYC), si è sviluppato uno stile unico in equilibrio tra tradizione e modernità.
 
Torna Indietro

NEWS

Libri

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X