Alsario della Croce e il contagio: un uomo inascoltato

Massimiliano Bellavista

25/03/2020

Cassandra era figlia di Priamo, re di Troia; il dio Apollo, che si era innamorato perdutamente di lei, le fece dono della preveggenza. Ma si sa, all’epoca non si era disinteressati come oggigiorno e non si faceva niente per niente; Apollo aveva altre idee su di lei, ma la giovane principessa troiana rifiutò la proposta amorosa di Apollo. Lui non la prese bene, ma non rivolle il dono indietro, la sua vendetta fu molto più fine e subdola. Difatti numerose furono le sue profezie su futuri eventi negativi, ma non furono mai prese in considerazione.

Ora, di Cassandre che non possedevano doni divini, ma semplicemente avevano le antenne un po' più dritte degli altri, è piena la storia. In un momento in cui tutti si riempiono la bocca con le opere del Manzoni e con la peste di Milano ci si dimentica di Vincenzo Alsario della Croce. Un uomo in anticipo sui tempi. Medico prestigioso nato nello Stato di Genova poco dopo la metà del secolo XVI e morto nel 1631, nel primo periodo del secolo XVII era professore di chiara fama in Roma e archiatro di papa Gregorio XV, nonché cameriere d’onore di Urbano VIII.

Ebbe apparentemente un solo intoppo nella sua carriera, e per giunta proprio al termine di essa e della sua relativamente breve vita (morì poco più che cinquantenne). Lo storico e biografo Gerini, in un’opera del 1829, dice che venne allontanato da Roma perché bisbetico, litigioso, millantatore soverchio e poco prudente. Sarà. Forse era semplicemente nervoso perché nessuno lo voleva ascoltare. Temendosi di peste l'anno 1630 vi pubblicò in lingua italiana un discorso pratico a preservarsi dal contagio; né avendo punto giovato questo suo lavoro, stampò l'anno seguente un consiglio in lingua latina sopra la peste che di già incrudeliva [Storia letteraria della Liguria III, 256].
Eppure nel libro, stampato a Roma nel 1630 era stato chiarissimo, a cominciare dal titolo: Providenza metodica, per preservarsi dall'imminente peste. Discorso pratico, ove sono rimedij preservativi, e curativi ancora, cavati co'l mezzo di scopi metodici dalla cirugia, farmacia, e dieta, per comune intelligenza di tutti, in lingua volgare.

In esso, il nostro medico si rivolge a Urbano VIII dicendo che il pericolo è imminente, che va contenuto finché si è in tempo e che il suo scopo è soltanto quello di preservare con esatte diligenze le Province dello Stato Ecclesiastico, e Roma stessa dalla contagione, che si miseramente consuma la Lombardia (e in realtà era già arrivata a colpire il Veneto, Bologna e a Modena).
 
Torna Indietro
Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196

Massimiliano Bellavista

Massimiliano Bellavista
Massimiliano Bellavista è consulente di direzione, blogger (www.thenakedpitcher.com) e docente di Management strategico presso l’Università di Siena. Vincitore di premi letterari, suoi racconti e poesie sono pubblicati su riviste e antologie. Scrive una rubrica fissa per la rivista stroncature.com. Tiene regolarmente seminari di scrittura e in merito alla valorizzazione ed alla comprensione del libro antico come bene letterario e culturale. A Siena anima la scuola di scrittura Recensio. Riguardo alle sue opere di narrativa, poesia e management, pubblicate in italiano ed in inglese, tra le più recenti ricordiamo: Le reti d’impresa (Franco Angeli, 2012); Anatomia dell’invisibile (Tabula Fati, 2017); L’ombra del Caso (Il Seme Bianco 2018) e The Naked Pitcher (Licosia 2018); Dolceamaro (Castelvecchi 2019); Marketing e management degli impianti sportivi (Azzurra 2019); Vertical Farming (Licosia 2019)
 
Vai all' Autore

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X