Grandi amori letterari, autentici come la vita

Serena Bedini

24/07/2017

Cosa sarebbe la letteratura senza l’amore? Da sempre i grandi autori hanno tratto la loro ispirazione dal sentimento che maggiormente distingue gli uomini dagli altri animali. La celebrazione delle emozioni e delle sensazioni che scaturiscono dalle relazioni di coppia ha permesso ai poeti e agli scrittori di scandagliare l’animo umano dando vita a personaggi indimenticabili e componendo brani di grande vivacità e raffinatezza, caratterizzati da profonda introspezione psicologica. Tuttavia non è difficile suppore che questa forza espressiva attinga in larga parte dalla realtà stessa, ossia da i grandi amori in cui spesso gli stessi letterati si trovavano coinvolti. L’opera di Marialaura Simeone, “Amori letterari” (Franco Cesati), indaga proprio questa materia tanto delicata, quanto curiosa, ma lo fa aggiungendo una contrainte, ovvero ricercando le storie d’amore che hanno visto coinvolte coppie di scrittori. Sembra un’indagine fin troppo circoscritta, ma non è così e lo si comprende subito anche solo sfogliando questo colorato volume, ospitato nella collana Ciliegie nel 2017.

Pagina dopo pagina, saltano agli occhi nomi tra i più grandi, non soltanto della nostra letteratura, ma persino di quella internazionale: Jean Paul Sartre e Simone de Beauvoir, Mary e Percy Shelley, Alberto Moravia e Elsa Morante, Rainer Maria Rilke e Lou Andreas-Salomé, Paul Verlaine e Rimbaud, Alda Merini e Giorgio Manganelli e molti, molti altri ancora. Stralci di lettere e foto d’epoca restituiscono intatti la forza dei sentimenti e la passione amorosa, insieme a note, appunti, frasi scritte magistralmente seppure destinate, almeno nell’idea iniziale, a un pubblico estremamente ridotto rappresentato talvolta dal proprio amato stesso, talora da un amico o un confidente o persino da se stessi, come avviene nel caso di Anaïs Nin, che annota scrupolosamente nel suo diario, all’indomani dell’incontro con Henry Miller: «Ho conosciuto Henry Miller, ho visto un uomo che mi piace… Un uomo che è attraente, non autoritario ma forte, un uomo umano che ha sensibile coscienza di ogni cosa. È un uomo la cui vita dà l’ebbrezza… È come me.» (p. 59).

Sono spesso autentiche dichiarazioni di felicità quelle che si susseguono in questo libro, raccolte e commentate insieme al racconto puntuale delle passioni che avvincono gli scrittori e divengono un modo diverso e nuovo per avvicinarsi allo stile degli autori stessi e comprenderne più a fondo le tematiche letterarie. E così Ted Hughes scrive al fratello dell’appagante rapporto con Sylvia Plath, dimostrando una volta di più, casomai ce ne fosse bisogno, che l’amore non è solo attrazione fisica e brucianti pulsioni, ma anche stima e partecipazione reciproche: «La mia vita in questi ultimi tempi è splendida, meravigliosamente guarita rispetto a com’era prima. […] Non hai idea di che vita felice facciamo io e Sylvia o forse ce l’hai. Lavoriamo, facciamo passeggiate, ripariamo a vicenda quello che scriviamo. Lei è uno dei migliori critici che io abbia mai conosciuto e comprende perfettamente la mia immaginazione e anch’io credo di comprendere la sua.» (p. 70). Una lettura accattivante, intensa, pulsante di vita vissuta come solo le grandi storie d’amore sanno regalare.
 
Torna Indietro
Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196

Serena Bedini

Serena Bedini
Nata a Firenze nel 1978, Serena Bedini si è laureata all'Università degli Studi di Firenze in Filologia Moderna (2005). Dal 2003 si occupa di formazione per adulti e attualmente è docente di Scrittura creativa e di Italiano L2 presso la LABA di Firenze. Da sempre appassionata di letteratura ed arte, ha collaborato e collabora con vari artisti ed è stata caporedattrice di i.OVO, Rivista di Arte e cultura contemporanea (Firenze, Nardini Editore). Suoi interventi appaiono o sono apparsi rispettivamente su Qui-Libri – La rivista di chi legge (Milano, La Vita Felice Editrice, distribuito presso le librerie Feltrinelli), Espoarte (Savona), Rassegna della Letteratura Italiana (Le Lettere, Firenze), La casa dei doganieri (Firenze), Fronesis (Firenze) e il Bollettino ITALS dell'Università Ca' Foscari di Venezia. Ha vinto il XXX e il XXXI e XXXIII Premio Letterario Nazionale "Il Portone" (Pisa) nella sezione racconto. Ha pubblicato i...
Vai all' Autore

Libri in Catalogo

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X