Stile e garbo. L’opera di Oliveto dedicata a Cassola "Libro della Settimana" su La Nazione

Massimo Biliorsi

04/01/2018

Con il suo garbo, il suo stile e soprattutto con suggestivi contenuti, Luigi Oliveto ci ha abituato a percorrere percorsi letterari intensi e ricchi di colti riferimenti. Ecco un altro interessante capitolo di questo viaggio a ritroso nella letteratura: per Primamedia Editore esce “Il racconto del vivere. Luoghi, cose e persone nella Toscana di Carlo Cassola”. Con le immagini fotografiche di Irene Taddei e l’introduzione di Paolo Di Paolo, si cammina alla ricerca dei luoghi cari allo scrittore, un viaggio a ritroso, evocativo, che ci permette di comprendere quello che Oliveto chiama, a ragione, la geografia di sentimenti, dalla preistorica Volterra, selvaggia quanto basta, al mare di Cecina con quelle pinete dai colori veri del mediterraneo, alla forza austera di Livorno per poi virare verso l’interno ed arrivare al cuore delle cose e della Toscana toccando Colle val d’Elsa e San Gimignano. La Toscana vera, lo potremmo fare anche con Malaparte, non può prescindere dalla madre maremma, terra aspra e di lavoro, di conquiste fatte in un distratto ottocento. Ma la Toscana di Cassola si racconta in treno, perché questo è il mezzo ideale per entrare nelle pieghe delle cose. E oggi Oliveto ci ha riservato un posto accanto al finestrino.

Articolo pubblicato La Nazione di Siena del 04/01/2018 | “Il libro della settimana”
 
Torna Indietro
Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196

Massimo Biliorsi

giornalista e scrittore. Nel genere esoterico-antropologico ha pubblicato Al di là di Siena (1988), Storie di luna piena (1991) e L'ora delle streghe (1995). Per la narrativa Il mistero di Diana (1981), 1799. Una storia giacobina a Siena (1990), Due storie per non dormire (1992). Altre sue pubblicazioni riguardano le tradizioni popolari con Siena (1996), Conoscere il Palio (1997), Cento anni di Palio (2000) e la storia con Guida alla Toscana e al suo artigianato (1999), Cronache dal millennio (2001), Feste, sagre & mercatini in Toscana (2001). Con Barbara Fracassi ha scritto Leonardo Viti detto Canapino. L'ultimo dei grandi (2007). Autore di sceneggiature, dal 2001 al 2007 ha lavorato per il Canale Civico di Siena, dove si è occupato di ricerca di filmati d'epoca e di programmi come “Lindbergh. Attraverso la storia”, “Novanta”,...
Vai all' Autore

Libri in Catalogo

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X