Maria Chiara Berni

Archivio Enrico Pea. Inventario

€ 16,00

Casa Editrice: Edizioni Polistampa

Anno: 2011

N. Pagine: 176

Formato: 17x24

L’inventario è il risultato di un progetto volto non solo a evidenziare il capillare lavoro condotto dagli archivisti nel corso di un trentennio, ma anche a esaltare i contatti fra l’archivio, il suo creatore e l’istituto conservatore. L’inventario dell’Archivio Pea viene a costituire uno strumento di indagine e orientamento, “un valido punto di partenza – come sottolinea Gloria Manghetti nell’introduzione – da cui prendere le mosse per tornare a buon diritto a parlare di uno scrittore d’eccezione, esempio tra i più alti dei nostri classici contemporanei”. I testi introduttivi descrivono la struttura del consistente archivio, organizzato nelle serie Corrispondenza, Minute, Manoscritti, Rassegna stampa e Varie. Sono poi elencati i criteri descrittivi seguiti e riprodotti una decina tra disegni, fotografie e documenti manoscritti. Il lungo inventario è seguito dal testo di Enrico Lorenzetti Le carte di Pea, completato da un’appendice con l’inventario della Donazione Lorenzetti e arricchito da indici dei nomi e dei titoli.
Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196
Casa Editrice Edizioni Polistampa
Codice 978-88-596-1009-0

Edizioni Polistampa

La storia delle edizioni Polistampa comincia nel 1966, quando il fondatore Mauro Pagliai, all’età di 22 anni, apre una piccola tipografia nel centro storico di Firenze. Nonostante le poche risorse economiche a disposizione, già all’inizio le stampe e le edizioni si contraddistinguono per la qualità delle loro esecuzioni e ogni volume viene particolarmente curato in... Vai alla scheda editore >

Vai ai libri dell'editore

Maria Chiara Berni

Maria Chiara Berni (Firenze, 1970), allieva di Giorgio Luti, si è laureata a Firenze con una tesi sulla scrittrice livornese Anna Franchi. Dal 2007 è responsabile dell’Archivio della Fondazione Primo Conti di Fiesole. Vai alla scheda autore >

Vai ai libri dell'autore

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X