Elisabetta Fadda

Come in un rebus

€ 25,00 € 23,00

Casa Editrice: Olschki Editore

Anno: 2018

N. Pagine: 104

Formato: 17x24

Di fronte a una immagine che non conosciamo diciamo che è un enigma. È il caso della Camera di San Paolo dipinta a Parma da Antonio Allegri detto il Correggio, di cui le carte ricordano solo che era compiuta il 25 marzo 1522. Considerata da Roberto Longhi un capolavoro, qualcosa di imparagonabile se non alla Cappella Sistina o allo Studiolo di Isabella d’Este, la Camera comprende non solo figure mirabilmente dipinte ad affresco, ma anche (sulle sovrapporte e una boiserie intarsiata) motti e frasi in latino e in greco che, fin dall’Ottocento, sappiamo formare l’anagramma del nome della badessa Giovanna da Piacenza. Gli enigmi che ci vengono proposti non sono tuttavia solo anagrammi, ma anche rebus e indovinelli, parte integrante di un gioco figurato e scritto, che in una mescolanza linguistica doveva educare, rendendoci ‘Allegri’. In uno schema che condensa morale e memoria, Correggio ha dipinto le immagini che compongono il ricordo di un sogno: una serie di figure simboliche che ne esprimono il significato, il cui esempio era destinato alle monache del monastero.
 
Considered a masterpiece by Roberto Longhi, something comparable to no less than the Sistine Chapel or the Studiolo of Isabella d’Este, the frescoes painted in the Camera di San Paolo in Parma by Antonio Allegri, called Correggio, illustrate the memory of a dream, between anagrams and rebuses. The series of symbolic figures express this significance, serving as an example for the nuns in the monastery.
Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196
Casa Editrice Olschki Editore
Codice 978 88 222 6582 1

Olschki Editore

La Casa Editrice Leo S. Olschki, che nel 1986 ha compiuto cento anni, costituisce una forza di particolari caratteristiche nel vasto panorama dell’editoria nazionale. Per lunga tradizione, l’attività si identifica con il settore delle scienze umanistiche nella più vasta accezione del termine. Un campo difficile nel mondo dei libri, con tirature estremamente limitate per una... Vai alla scheda editore >

Vai ai libri dell'editore

Elisabetta Fadda

professore associato di storia dell’arte moderna all’Università degli Studi di Parma. Ha partecipato alle esposizioni: Nicolò dell’Abate (Modena, 2005), Correggio e L’Antico (Roma, 2008), Santi, poeti, navigatori, (Firenze, 2009), Correggio e Parmigianino. Arte a Parma nel Cinquecento (Roma, 2016) ed è stata tra i curatori della mostra Parmigianino e la... Vai alla scheda autore >

Vai ai libri dell'autore

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X