Milva Giacomelli

Ernesto Basile e il concorso per il museo di antichità egizie del Cairo (1894-1895)

€ 14,00

Casa Editrice: Edizioni Polistampa

Anno: 2010

N. Pagine: 192

Formato: 17x24

Il volume ricostruisce la vicenda del concorso internazionale per il museo di antichità egizie del Cairo il cui bando, pubblicato 18 luglio 1894 nel Journal Officiel del governo egiziano, prevedeva che la competizione fosse aperta agli architetti di tutte le nazionalità. La decisione di dotare Il Cairo di un nuovo museo, destinato a ospitare le collezioni di antichità conservate nel vecchio e inadeguato museo di Gīza, era stata presa dal Governo egiziano fin dal 7 maggio dello stesso anno. Entro il primo marzo 1895 al Ministero dei Lavori Pubblici pervengono circa cento progetti in gran parte dall’Italia e, in numero minore, dalla Francia, dall’Inghilterra, dall’impero austro-ungarico, dalla Germania, dal Nord America, dallo stesso Egitto, dalla Bosnia, dall’Olanda, dalla Grecia, da Malta e dalla Siria. Il 20 marzo la commissione giudicatrice conclude i lavori senza attendere l’arrivo del componente italiano Ernesto Basile, e assegna i premi ex-aequo e le menzioni ad architetti francesi. Lo straordinario successo registrato dai francesi attirerà critiche sull’operato della giuria e alimenterà accese polemiche.
Il rinvenimento di documenti inediti – riprodotti nell’appendice – ha portato all’individuazione della maggior parte dei concorrenti, dei quali finora si ignorava l’identità. Il corpus documentario include alcune corrispondenze (conservate nell’Archivio Storico Diplomatico del Ministero degli Affari Esteri di Roma), la Rivista Critica dei Progetti Esposti al Concorso di Ernesto Basile, le relazioni di alcuni progetti di concorso di architetti italiani (Attilio Muggia, Umberto Cassitto), articoli di quotidiani non reperibili in Italia, come la testata italoegiziana «L’Imparziale». Il testo si è avvalso inoltre dei risultati dello spoglio di circa trenta riviste straniere specializzate che nel periodo 1894-1902 hanno seguito le vicende del concorso, dal dibattito che ha preceduto la decisione di ricorrere a una competizione internazionale alle polemiche seguite al verdetto e alla costruzione del nuovo museo.

Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196
Casa Editrice Edizioni Polistampa
Codice 978-88-596-0729-8

Edizioni Polistampa

La storia delle edizioni Polistampa comincia nel 1966, quando il fondatore Mauro Pagliai, all’età di 22 anni, apre una piccola tipografia nel centro storico di Firenze. Nonostante le poche risorse economiche a disposizione, già all’inizio le stampe e le edizioni si contraddistinguono per la qualità delle loro esecuzioni e ogni volume viene particolarmente curato in... Vai alla scheda editore >

Vai ai libri dell'editore

Milva Giacomelli

Milva Giacomelli insegna Storia dell’Architettura presso il Dipartimento di Storia dell’Architettura e della Città della Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze. Vai alla scheda autore >

Vai ai libri dell'autore

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X