Giuseppe M. Della Fina

Il mare inquieto della quiete

€ 12,00

Casa Editrice: Nuova Immagine Editrice

Anno: 2014

Una storia degli etruschi

“Se qualcuno domanda quale sia il mio mestiere, rispondo l’archeologo. Ad essere precisi, dovrei rispondere l’etruscologo. Quindi mi è capitato più volte di narrare le vicende storiche degli Etruschi, di questo singolare popolo scomparso da più di due millenni, ma capace di suscitare interesse ancora oggi. Stavolta ho scelto di raccontarli diversamente e – nel mio proposito – ha pesato un’affermazione dello scrittore David Herbert Lawrence con la quale è complicato misurarsi per uno che svolga il mio lavoro: “cosa ce ne facciamo di conferenze [si potrebbe aggiungere articoli, monografie, cataloghi di mostre] con immagini su popoli ormai svaniti? Quello che vogliamo, piuttosto è un contatto autentico: gli Etruschi non sono una teoria o una tesi, se mai sono qualcosa, sono un’esperienza”. L’osservazione si trova nelle pagine conclusive del volume (ad essere pignoli alla pagina 158) “Etruscan Places” (1932) che resta – a mio giudizio – un’ottima e libera introduzione al mondo etrusco. Ho dato, o meglio ho tentato di dare, la parola a singoli protagonisti di quell’affascinante vicenda conosciuti tramite le fonti letterarie greche e latine, o oggetti apparentemente banali del loro artigianato artistico, o, ancora, da una semplice iscrizione. In altri casi – quando i nomi mancavano – ho forzato la mano e sono ricorso all’espediente d’inventare un personaggio plausibile nella sua epoca e ho scelto di farlo muovere all’interno di spazi e monumenti che l’archeologia ha saputo recuperare e valorizzare. Ho portato avanti questa operazione per far comprendere che dentro la storia etrusca possiamo “entrare”: è possibile per noi ancora sfiorare oggetti che i personaggi individuati devono avere toccato, entrare all’interno di ambienti dove loro hanno vissuto, soffermarsi ammirati di fronte a sculture e dipinti che possono averli affascinati. Insomma volevo dimostrare – sulla scia di Lawrence – che per noi (persino per un addetto ai lavori), gli Etruschi possono essere ancora un’esperienza o, almeno, anche un’esperienza”.

Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196
Casa Editrice Nuova Immagine Editrice
Codice 9788-7145-339-2

Nuova Immagine Editrice

La Nuova Immagine Editrice è una piccola casa editrice di Siena fondata negli anni ottanta come cooperativa. Nel 2005 si è trasformata in una società a responsabilità limitata. La casa editrice si è specializzata in testi locali sulla storia, arte e cultura del territorio dell'Italia centrale. In particolare, si è occupata della pubblicazione del lavoro... Vai alla scheda editore >

Vai ai libri dell'editore

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X