Tita Prestini

La doppia morte della compagna Sangalli

€ 15,00

Casa Editrice: Barta Edizioni

Anno: 2020

N. Pagine: 384

Formato: 12x19

«Un uomo di carattere, un poliziotto onesto»: così il comandante partigiano André giudica, mentre «è iniziato il dopoguerra», il giovane vicecommissario  Settembrini, sbirro «un po’ per caso, un po’ per non partire militare», sempre in bilico tra un proprio caparbio ideale di giustizia e la stanca malinconia dei fatti del mondo. A questo sgualcito nemico del crimine, il resistente André affida l’indagine sulla morte di Cesarina Sangalli, figlia di un ragioniere della Curia di Brescia, il cui corpo è stato trovato sulla ferrovia che unisce il lago d’Iseo e la città. Di questa morte «da nulla» tutto pare troppo semplice,
giusto, aggiustato. E difatti la scarpa perduta dalla ragazza, lungi da essere solo una pietra d’inciampo sulla strada dell’archiviazione del caso, si rivelerà tessera di un mosaico complesso, circondato da un buio tanto fitto da permettere unicamente di intuirne i colori. Così Settembrini, il poliziotto disarmato che non conosce le donne, non ha mai imparato a fumare e ha la passione del cioccolato, per fare luce sui molti fili e i pochi burattinai della vicenda deve archiviare innanzitutto il suo vivere cittadino e calarsi nelle complicate dinamiche di una piccola comunità, popolata di vedove allegre e ancor più allegri monsignori, baritoni in automobile e teste bionde, partigiani e contrabbandieri, mentre il clima languido ed estenuante del lago lo contagia, lo guida, lo cambia. Nell’Italia incerta della primavera 1945, i destini di vinti e vincitori s’intrecciano fino a confondersi. Ma la ragazza uccisa, a quale gruppo apparteneva? E a Settembrini basterà risolvere il caso per sentirsi dalla parte della ragione?
Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196
Casa Editrice Barta Edizioni
Codice 978-88-98462-21-6

Barta Edizioni

Barta è una casa editrice indipendente di narrativa, fumetti e dintorni. Le collane attive: qzerty/qwerty - narrativa scritta fumisterie - narrativa fumettata circometrò - immagini: parole: senza determinazioni [s/confini] - narrare / spiegare / testimoniare quando io sarò grande e tu sarai molto piccolo - storie illustrate per piccini e grandi (prima i piccini) Barta... Vai alla scheda editore >

Vai ai libri dell'editore

Tita Prestini

Tita Prestini. Giornalista, si è occupato di editoria a Brescia e a Milano. Vive sul lago d’Iseo, scrive gialli e non fuma più. Vai alla scheda autore >

Vai ai libri dell'autore

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X