Gabriele Coscione

La lotta politica nel dopoguerra nelle pagine dei giornali livornesi

€ 20,00

Casa Editrice: La Bancarella Editrice

Anno: 2008

N. Pagine: 192

La città di Livorno esce dalla seconda guerra mondiale in condizioni disastrose, a tutti i livelli. I numerosissimi bombardamenti alleati hanno lasciato distruzioni ovunque. Le bombe alleate avevano semidistrutto la città senza risparmiare il centro urbano, e non poche famiglie vivevano in situazioni di emergenza in ricoveri di fortuna, impegnate nella lotta quotidiana per la sopravvivenza in una situazione resa ancor più drammatica dalla disoccupazione e dalla miseria, e purtroppo non erano rare le notizie sui quotidiani locali di suicidi, dovuti alla disperazione. Le autorità cittadine facevano capo al sindaco comunista dott. Furio Diaz. Nonostante tutte le difficoltà la vita tra la popolazione continuava, ed il dibattito politico si presentava più che mai acceso in vista degli importantissimi appuntamenti elettorali di giugno e novembre, che dovevano decidere la nuova forma istituzionale dello Stato ed il primo Consiglio Comunale eletto dalla popolazione del dopoguerra. I leaders dei partiti come Togliatti e Nenni venivano intervistati dai quotidiani locali, che spesso si trovavano in polemica tra loro con accuse e risposte a firma dei direttori dei quotidiani stessi, che erano “Il Tirreno”, “La Gazzetta livornese”, “Fides”, “La Parola dei socialisti”, “Repubblica”, ed altri ancora, utilizzati per questa ricerca come fonti primarie.

Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196
Casa Editrice La Bancarella Editrice
Codice 9788889971864

La Bancarella Editrice

La Bancarella editrice nasce nel 2005 per dare una risposta ai numerosi autori che chiedono di pubblicare ma non trovano riposta sul mercato. I libri non sono come le persone, non bastano mai e soprattutto oggi, che i grandi editori pretendono di dominare il mercato e di far leggere ai lettori ciò che vogliono loro, la piccola editoria è l'arma del riscatto culturale del paese sempre... Vai alla scheda editore >

Vai ai libri dell'editore

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X