Sebastiano Zanetello

Filastrocche del matto mattone

€ 5,50

Casa Editrice: Sarnus

Anno: 2012

N. Pagine: 64

Formato: 12x17

Perché il fegato si rode? Perché non ha una rima! Ma siamo proprio sicuri? La risposta è una delle sorprese di questo libro, che fa giocare le parole, con le loro regole e le loro eccezioni (come i diminutivi veri e falsi: gattini e canini), mettendole in relazione sul doppio binario del suono e del significato (L’unghia che mangi / tu senza posa / è rósa e ròsa) e lavorando sui doppi sensi (Del tabacco da starnuto? / Non lo scarto e lo rifiuto. / Un regalo nell’incarto? / Non rifiuto ma lo scarto.). Sono nate per divertimento e vogliono divertire, ma possono essere usate anche a scopo didattico, e brevi introduzioni ne spiegano, in maniera semplice, gli aspetti tecnici: che cos’è una rima, veri e falsi diminutivi e accrescitivi, omofoni omografi e omonimi, allitterazioni e cacofonie, tranelli ed errori ortografici. Ma l’obiettivo fondamentale è un altro: educare i bambini ad apprezzare il piacere del suono e del ritmo, della ricchezza e della complessità della lingua.

Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196
Casa Editrice Sarnus
Codice 9788856301144

Sarnus

Sarnus, fondata nel 1997 da Mauro Pagliai, si propone come finestra aperta sul meglio della cultura toscana. Dalla cucina alla letteratura, dalle favole alla poesia, Sarnus si concentra sulle eccellenze regionali per dimostrare il ruolo indiscutibile che la Toscana ha nella cultura nazionale. Per connotare l’identità della casa editrice, è stato scelto appunto il nome Sarnus, utilizzato... Vai alla scheda editore >

Vai ai libri dell'editore

Sebastiano Zanetello

nato a Bassano del Grappa nel 1955, vive e lavora a Vicenza, dove è architetto e insegna Disegno e Storia dell’arte. Ama incastrare le parole come i mattoni e usarle per far dimenticare ai suoi allievi che sono a scuola. Da bambino passa le convalescenze leggendo Il tesoro del ragazzo italiano: impara a memoria i versi di Francesco Redi e vuole emulare Filippo Brunelleschi. Da adolescente... Vai alla scheda autore >

Vai ai libri dell'autore

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X