Antonella Giordano - Franco Zabagli

Pasolini. Dal Laboratorio

€ 28,00

Casa Editrice: Edizioni Polistampa

Anno: 2010

N. Pagine: 136

Formato: 21,5x24

Catalogo della mostra documentaria allestita tra il 18 novembre 2010 e il 21 gennaio 2011 presso l’Archivio Contemporaneo «Alessandro Bonsanti» del Gabinetto G.P. Vieusseux di Firenze. Vengono presentati per la prima volta i preziosi materiali del Fondo Pasolini affidato al Gabinetto Scientifico Letterario da Graziella Chiarcossi, unica erede dell’intellettuale. I pezzi scelti documentano le diverse esperienze espressive di Pier Paolo Pasolini poeta, scrittore, critico, cineasta, polemista civile, comprendendo anche le sue incursioni nel disegno e nella pittura.
Introdotto da un testo di Gloria Manghetti, una nota dei curatori, un’ampia biografia pasoliniana, il catalogo è stato così suddiviso:
Il Friuli, la «zoventùt» (1940-1950): le Poesie a Casarsa, La meglio gioventù, le prose narrative poi in parte confluite ne Il sogno di una cosa, Atti impuri e Amado mio, i testi teatrali e il soggetto cinematografico Il giovine della primavera - Roma (1950-1960): Le ceneri di Gramsci e La religione del mio tempo, documentate da molti autografi e dattiloscritti, i romanzi “romani” Ragazzi di vita e Una vita violenta, i saggi di Passione e ideologia, le prime collaborazioni cinematografiche, in particolare con Fellini (Le notti di Cabiria e La dolce vita) e Bolognini (La notte brava) - All’inizio della Nuova Preistoria (1960-1970): La carriera da regista e i film Accattone, Mamma Roma, La ricotta, Il Vangelo secondo Matteo, Edipo re, Teorema, Porcile, Medea, dattiloscritti e carte autografe relative alle sperimentazioni poetiche di Poesia in forma di rosa, le esperienze teatrali di Affabulazione, Calderòn e delle altre tragedie, i saggi di Empirismo eretico - Il corpo nella lotta (1970-1975): Il proseguimento del lavoro cinematografico nella Trilogia della vita e in Salò, il “giornalismo” affidato agli Scritti corsari e alle Lettere luterane, le recensioni letterarie di Descrizioni di descrizioni, la sconvolgente e ultimativa esperienza formale di Petrolio.
Completa il volume una sezione Dipinti e disegni con 28 opere di Pasolini introdotte da una nota di Maurizio Copedé.

Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196
Casa Editrice Edizioni Polistampa
Codice 978-88-596-0848-6

Edizioni Polistampa

La storia delle edizioni Polistampa comincia nel 1966, quando il fondatore Mauro Pagliai, all’età di 22 anni, apre una piccola tipografia nel centro storico di Firenze. Nonostante le poche risorse economiche a disposizione, già all’inizio le stampe e le edizioni si contraddistinguono per la qualità delle loro esecuzioni e ogni volume viene particolarmente curato in... Vai alla scheda editore >

Vai ai libri dell'editore

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X