Sebastiano Zanetello

Zuppa romana

€ 8,00

Casa Editrice: Mauro Pagliai

Anno: 2012

N. Pagine: 112

Formato: 12x17

Molte sono le qualità – la piacevolezza della lettura, la capacità di incrociare enogastronomia e cultura ‘alta’, l’originalità – che consentono a quest’opera di entrare a pieno diritto nella collana. Il lavoro si presenta come una successione di piccoli saggi, riflessioni, divagazioni intorno al mondo della tavola e della sua letteratura. Si parte dall’italiano del manuale di cucina dell’Artusi (L’Astrusi ovvero L’arte di parlar bene) e dalla matematica di quello del Carnacina (Carneficina ovvero La scienza in cucina e l’arte di farsi male), passando per la lettura del Bacco in Toscana di Francesco Redi e la rivisitazione divertita di una (dis)avventura linguistico-panificatoria di Edmondo de Amicis (Pane per i vostri denti) per finire, inevitabilmente, agli eloquenti titoli Pipi de chat, merde de poule e Cacca ci cova: cacca, cacao e caffè. È una zuppa fatta di tanti ingredienti diversi ed eterogenei, ma proprio per questo le pagine scorrono leggere, incuriosiscono e divertono: siamo certi che alla fine i lettori ne saranno conquistati.
Lascia un Commento

Scrivi un commento

Scrivi le tue impressioni e i commenti,
verranno pubblicati il prima possibile!

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n.196
Casa Editrice Mauro Pagliai
Codice 978-88-564-0214-8

Mauro Pagliai

Dopo aver fondato e diretto per quasi cinquant’anni la casa editrice Polistampa, Mauro Pagliai ha dato vita nel 2007 alla nuova sigla Mauro Pagliai Editore, con l’obiettivo di conquistare una posizione significativa nell’industria libraria nazionale. L’ambizione è far uscire presso la nuova casa editrice sia talenti poco conosciuti sia i “pesi massimi”... Vai alla scheda editore >

Vai ai libri dell'editore

Sebastiano Zanetello

nato a Bassano del Grappa nel 1955, vive e lavora a Vicenza, dove è architetto e insegna Disegno e Storia dell’arte. Ama incastrare le parole come i mattoni e usarle per far dimenticare ai suoi allievi che sono a scuola. Da bambino passa le convalescenze leggendo Il tesoro del ragazzo italiano: impara a memoria i versi di Francesco Redi e vuole emulare Filippo Brunelleschi. Da adolescente... Vai alla scheda autore >

Vai ai libri dell'autore

NEWS

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X