• darkblurbg

    PISTOIA. DIALOGHI SULL'UOMO

    Ottava edizione dal 26 al 28 maggio

    LEGGI LA NOTIZIA
  • darkblurbg

    SALONE DEL LIBRO DI TORINO

    La Toscana che legge in fiera dal 18 al 22 maggio

    LEGGI LA NOTIZIA
  • darkblurbg

    FABBRICA EUROPA

    A Firenze dal 4 maggio al 15 giugno

    LEGGI LA NOTIZIA
  • darkblurbg

    LE CRISI DELL'EUROPA

    Ciclo di conferenze alla Biblioteca degli Intronati di Siena dal 5 aprile al 6 giugno

    LEGGI LA NOTIZIA

LETTURE E INCONTRI

In offerta

SCRITTI

Array ( [1493394568] => News Object ( [img_dir] => img_news [all_dir] => all_news [orm] => ORM Object ( [_connection_name:protected] => default [_table_name:protected] => NEWS [_table_alias:protected] => [_values:protected] => Array ( ) [_result_columns:protected] => Array ( [0] => * ) [_using_default_result_columns:protected] => 1 [_join_sources:protected] => Array ( ) [_distinct:protected] => [_is_raw_query:protected] => [_raw_query:protected] => [_raw_parameters:protected] => Array ( ) [_where_conditions:protected] => Array ( ) [_limit:protected] => [_offset:protected] => [_order_by:protected] => Array ( ) [_group_by:protected] => Array ( ) [_having_conditions:protected] => Array ( ) [_data:protected] => Array ( [ID] => 9705 [PROD_ID] => [FIRMA_ID] => [AUTORE_ID] => [LUOGHI_ID] => 72 [DATA_INIZIO] => 2017-04-28 17:49:28 [DATA_FINE] => [ATTIVA] => 1 [HOME] => 0 [CULTURA] => 1 [SPETTACOLI] => 0 [ORDINE] => 1 [NEWS] => [LIBRO] => [NEWS_ID] => 9705 [LINGUA_ID] => 1 [NOME] => Terza edizione per “Il borgo dei Libri”. Inaugurazione con l’apertura della Casa della Cultura [DESCRIZIONE] => Sono oltre trenta gli eventi che animeranno Torrita di Siena con la terza edizione de “Il Borgo dei libri”. La rassegna, che punta a valorizzare la cultura del territorio e far conoscere i libri d'autore e i racconti in dialetto, si sviluppa lungo l’arco di tre fine settimana. Il 29 aprile inizia con l’inaugurazione della Casa della cultura, nel vecchio magazzino merci delle ferrovie, per proseguire il 3 maggio proprio in Consiglio regionale. L’assessore alla cultura Paolo Tiezzi Mazzoni, che è anche presidente della Società bibliografica toscana, ha infatti allestito nel Palazzo del Pegaso una mostra di incisioni, libri antichi, scenografie che si riferiscono alle pompe tenute dai Medici nella seconda metà del Cinquecento: nozze, battesimi, funerali e l’apoteosi della vittoria nella guerra con Siena. Il gran finale del 13 e 14 maggio ha in programma molti convegni ed il concorso letterario nazionale per ragazzi, curato dall’Accademia degli oscuri.

Per info e per il programma completo www.ilborgodeilibri.it
  [SLUG] => terza-edizione-per-il-borgo-dei-libri-inaugurazione-con-l-apertura-della-casa-della-cultura [URL_VIDEO] => [SEO_TITLE] => Il borgo dei Libri Torrita di Siena Casa della Cultura [SEO_DESCRIPTION] => [JOINED_ID] => 9706 [LUOGO] => torrita di siena [AUTORE] => [AUTORESLUG] => ) [_dirty_fields:protected] => Array ( ) [_expr_fields:protected] => Array ( ) [_is_new:protected] => [_instance_id_column:protected] => ID ) ) [1493391855] => Array ( [title] => Cantar Maggio. Dal Mugello a Siena e fino alla Maremma, la Toscana dei maggiaioli celebra la primavera [desc] =>

Con l’arrivo della primavera rifioriscono i campi e la natura prende vita. I riti pagani e cristiani si trasformano in occasioni di festa. Nella notte tra il trenta aprile e il primo maggio torna il Cantar Maggio il saluto alla nuova stagione, un rito agreste di fertilità di origini antichissime. Fonti tardo-medievali (sec. X) riferiscono […]

The post Cantar Maggio. Dal Mugello a Siena e fino alla Maremma, la Toscana dei maggiaioli celebra la primavera appeared first on Agenzia Impress.

[link] => http://www.agenziaimpress.it/in-evidenza/cantar-maggio-dal-mugello-siena-alla-maremma-la-toscana-dei-maggiaioli-celebra-la-primavera/ [date] => Fri, 28 Apr 2017 15:04:15 +0000 [cat] => ) [1493390174] => Array ( [title] => Arte in mostra. Primo Maggio, in Toscana musei e dimore storiche aperte [desc] =>

Saranno molti i luoghi della cultura del Polo museale della Toscana aperti il 1 maggio. A Firenze saranno aperti l’Archeologico, dove si potrà di nuovo ammirare la Chimera di Arezzo appena rientrata dall’esposizione in Palazzo Vecchio, e il Museo di San Marco con i capolavori del Beato Angelico. Aperti ad ingresso gratuito i Cenacoli di […]

The post Arte in mostra. Primo Maggio, in Toscana musei e dimore storiche aperte appeared first on Agenzia Impress.

[link] => http://www.agenziaimpress.it/news/arte-mostra-primo-maggio-toscana-musei-dimore-storiche-aperte/ [date] => Fri, 28 Apr 2017 14:36:14 +0000 [cat] => ) [1493389626] => Array ( [title] => L’opera contesa. Disegno di Leonardo raffigura la Valdinievole, non l’Umbria. Parola di studiosi [desc] =>

Il disegno di Leonardo del 1473 è un paesaggio che raffigura la Valdinievole e il Padule di Fucecchio nei dintorni di Vinci (Firenze). Lo afferma il direttore del Museo Ideale leonardiano, Alessandro Vezzosi, assieme alla studiosa Agnese Sabato, riferendosi al fatto che in Umbria alcuni studiosi hanno invece ipotizzato nell’immagine la presenza della Cascata delle […]

The post L’opera contesa. Disegno di Leonardo raffigura la Valdinievole, non l’Umbria. Parola di studiosi appeared first on Agenzia Impress.

[link] => http://www.agenziaimpress.it/in-evidenza/lopera-contesa-disegno-leonardo-raffigura-la-valdinievole-non-lumbria-parola-studiosi/ [date] => Fri, 28 Apr 2017 14:27:06 +0000 [cat] => ) [1493388383] => News Object ( [img_dir] => img_news [all_dir] => all_news [orm] => ORM Object ( [_connection_name:protected] => default [_table_name:protected] => NEWS [_table_alias:protected] => [_values:protected] => Array ( ) [_result_columns:protected] => Array ( [0] => * ) [_using_default_result_columns:protected] => 1 [_join_sources:protected] => Array ( ) [_distinct:protected] => [_is_raw_query:protected] => [_raw_query:protected] => [_raw_parameters:protected] => Array ( ) [_where_conditions:protected] => Array ( ) [_limit:protected] => [_offset:protected] => [_order_by:protected] => Array ( ) [_group_by:protected] => Array ( ) [_having_conditions:protected] => Array ( ) [_data:protected] => Array ( [ID] => 9704 [PROD_ID] => [FIRMA_ID] => [AUTORE_ID] => [LUOGHI_ID] => 1 [DATA_INIZIO] => 2017-04-28 16:06:23 [DATA_FINE] => [ATTIVA] => 1 [HOME] => 0 [CULTURA] => 1 [SPETTACOLI] => 0 [ORDINE] => 1 [NEWS] => [LIBRO] => [NEWS_ID] => 9704 [LINGUA_ID] => 1 [NOME] => A spasso tra le ricette senesi. Otto visite guidate a zero calorie per “gustare” la città [DESCRIZIONE] => I sapori e le strade di Siena si scoprono camminando. Ogni sabato, dal 6 maggio fino al 24 giugno, gambe in spalla a caccia dei luoghi più suggestivi della città partendo dalle ricette della tradizione culinaria senese. Il calendario di visite guidate, a cura di Federagit e dell'associazione Centro Guide e AGT, nasce dal nuovo progetto del Comune di Siena, Assessorato al Turismo “A spasso tra le ricette senesi. Alla scoperta di strade e sapori a zero calorie”, che unisce la valorizzazione del patrimonio enogastronomico alla scoperta delle bellezze storico-artistiche di Siena, proponendo otto ricette della tradizione popolare e otto itinerari a piedi. Gli otto piatti scelti per raccontare la città sono: due antipasti, due primi, due secondi e due dolci, tratti dal “Ricettario di Siena. Testimonianze e tradizioni di un popolo” che saranno la fonte d’ispirazione per i tour guidati con partenza alle ore 18, sempre da Piazza del Campo.  
 
Prima tappa dedicata ai “crostini neri” per scoprire i personaggi senesi di carattere - Il calendario delle visite guidate si aprirà sabato 6 maggio con il percorso dedicato a uno dei più classici antipasti senesi: i crostini con la milza, che saranno l’occasione per andare sulle tracce degli “Uomini e delle donne difficili”. Il tour, infatti, parte a un detto tipicamente senese secondo cui quando si dice: “Sei proprio un bel crostino…” significa che si ha a che fare con una persona, per così dire, un po’ complicata. Da questo modo di dire l’itinerario porterà i visitatori alla scoperta dei personaggi della storia senese dalla personalità spiccata e dal carattere talvolta difficile. Per l’occasione il Centro Guide Siena racconterà la storia di Giovanni di Balduccio detto “Il Mangiaguadagni”, il campanaro della Torre del Mangia, che deve il suo singolare soprannome al fatto che era solito scialacquare tutto il suo stipendio. La camminata proseguirà in Salicotto per parlare di Caterina delle due spade, amante di Pandolfo Petrucci; con il passaggio dalla chiesa di San Martino e davanti al Museo della Misericordia per raccontare la storia del profeta Brandano. L’itinerario toccherà Via Cecco Angiolieri per ricordare il famoso poeta autore del celebre “S’i’ fosse foco” e prevede un rapido passaggio di fronte alla lapide dantesca che ricorda Sapia, in cima a Vallerozzi fino alla tappa in Piazza Matteotti per parlare di Passitea Crogi. Il percorso proseguirà per Via dei Pittori dove sarà raccontata la storia di Duccio di Buoninsegna e fino a Palazzo del Magnifico, in via dei Pellegrini.
 
Gli altri appuntamenti di maggio a spasso per la città - Sabato 13 maggio i trekker avranno l'opportunità di andare alla scoperta del percorso abbinato alla zuppa dei fagioli, classico della cucina povera senese. Partenza alle ore 18 sempre da Piazza del Campo per il percorso intitolato i "Miracoli della miseria" dedicato alle zone che nel Medioevo erano le più povere della città come Salicotto e Ovile, luoghi in cui ancora oggi i toponimi ci ricordano di antiche miserie e geniali espedienti di sopravvivenza. Il calendario dei tour guidati proseguirà sabato 20 maggio con il trekking urbano dedicato all'acqua, elemento che si lega al piatto delle acciughe sotto pesto, che per la sua freschezza richiama l'antico rapporto di Siena con le sue fonti d'acqua. L'appuntamento sarà alle ore 18 in Piazza del Campo per andare alla scoperta delle fonti medievali della città: da Fonte Gaia, all'antica Fonte del Ghetto, passando per Fonte Serena e Fontebranda. Il tour si concluderà con le visite speciali alla lapide con la sirena, in Via dei Rossi; alla Fontana del Monte dei Paschi e alla Fonte nuova d'Ovile. Dalla Pinolata al sapore inusuale del cavolo nero, Siena si scopre dai suoi sapori - Ai dolci degli speziali sarà dedicato il percorso di sabato 27 maggio che partendo da uno dei dolci classici della cucina senese, come la Pinolata, porterà alla scoperta delle antiche spezierie della città. Dopo il dolce l'appuntamento con la buona tavola torna sabato 3 giugno per un nuovo itinerario dedicato a uno degli antipasti della tradizione culinaria senese: le fette di pane con il cavolo nero. Un piatto delle cucina povera a cui sarà collegato un percorso dedicato alla scoperta dei luoghi che hanno ospitato le rivolte del popolo e sono stati teatro dei contrasti tra le famiglie nobili della città. Un viaggio nella storia e tra i personaggi senesi, a partire dalle lotte tra Salimbeni e Tolomei, passando da Via di Salicotto, dove si trova quella che era la finestra della camera delle torture, fino al Vicolo dei Malcontenti, per mostrare il percorso dei condannati a morte, verso Via di Porta Giustizia. I percorsi dal gusto green e dulcis in fundo i ricciarelli per indagare il rapporto di Siena con la magia. Sabato 10 giugno giornata green con il giro degli orti urbani, delle colonie agricole e delle valli verdi della città che per molti secoli fornirono sostentamento alla popolazione grazie alle loro coltivazioni. Un tour che si lega ai malfatti, o gnudi, che sono appunto a base di spinaci e ricotta. Sempre alle erbe sarà dedicato il percorso di sabato 17 giugno, che partendo dal dragoncello, uno degli ingredienti caratterizzanti le scaloppine alla senese, racconterà gli elementi magici, le storie di santi, amanti e streghe con le loro pozioni e piante dai poteri soprannaturali. Gran finale in dolce compagnia dei ricciarelli che sabato 24 giugno saranno la fonte di ispirazione dell'itinerario alla scoperta dei fasti dell’antica nobiltà senese e i legami di Siena con l’Oriente, da dove, forse, proviene la ricetta dei ricciarelli.
 
Info utili, costi e prenotazioni - Il calendario di visite guidate, a cura di Federagit e dell'associazione Centro Guide e AGT, è in programma ogni sabato, dal 6 maggio al 24 giugno, con partenza alle ore 18 sempre da Piazza del Campo. La partecipazione alle visite guidate ha il costo di 5 euro. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare l’associazione Centro Guide e AGT al numero di telefono 0577 43273 o via mail all’indirizzo di posta elettronica info@guidesiena.it. Per i tour a cura di Federagit è possibile chiamare il numero 334 8418736 (anche WhatsApp) o scrivere una mail a federagitsiena@libero.it
 
Credits – “A spasso tra le ricette senesi. Alla scoperta di strade e sapori a zero calorie” il nuovo progetto promosso dal Comune di Siena, Assessorato al Turismo, in collaborazione con Si NutriWells. ‘A spasso tra le ricette senesi’ propone otto piatti della tradizione culinaria senese, abbinati a otto percorsi a piedi che è possibile scaricare e consultare dal portale www.enjoysiena.it. Ogni scheda gastronomica raccoglie gli ingredienti, la ricetta, le foto e sintetizza apporti nutritivi, caratteristiche degli ingredienti, proprietà chimico fisiche degli alimenti e calorie apportate da una porzione media della pietanza. Ogni piatto è legato a un percorso a piedi corredato da mappe disponibili su pc e da mobile. Per info è possibile contattare l’ufficio dell’assessorato al turismo del Comune di Siena ai numeri 0577 292128-178-206, scrivere una mail a turismo@comune.siena.it. [SLUG] => a-spasso-tra-le-ricette-senesi-otto-visite-guidate-a-zero-calorie-per-gustare-la-citta [URL_VIDEO] => [SEO_TITLE] => A spasso tra le ricette senesi. Visite guidate per “gustare” la città [SEO_DESCRIPTION] => [JOINED_ID] => 9705 [LUOGO] => siena [AUTORE] => [AUTORESLUG] => ) [_dirty_fields:protected] => Array ( ) [_expr_fields:protected] => Array ( ) [_is_new:protected] => [_instance_id_column:protected] => ID ) ) [1493371614] => Array ( [title] => Primo maggio anarchico. A Carrara dal 1945 sfila il corteo. «Festeggiamo emancipazione da schiavitù del lavoro» [desc] =>

Il Primo Maggio, a Carrara, sarà anarchico. “Primo Maggio anarchico” si chiama, infatti, la festa, con comizio, corteo, canti e racconti, che la Federazione anarchica italiana (Fai) organizza nella città del marmo dal 1945, radunando centinaia di persone, provenienti da tutta la regione. Il tema: le elezioni. Ogni anno cambia il tema centrale della riflessione, […]

The post Primo maggio anarchico. A Carrara dal 1945 sfila il corteo. «Festeggiamo emancipazione da schiavitù del lavoro» appeared first on Agenzia Impress.

[link] => http://www.agenziaimpress.it/news/politica/primo-maggio-anarchico-carrara-dal-1945-sfila-corteo-ricorrenza-sentita-festeggiamo-lemancipazione-dalla-schiavitu-del-lavoro/ [date] => Fri, 28 Apr 2017 09:26:54 +0000 [cat] => ) [1493298777] => Array ( [title] => Il riconoscimento. Pistoia, a David Grossman il premio “Dialoghi sull’uomo” per il suo impegno per la pace [desc] =>

“La cultura ci rende umani. Movimenti, diversità e scambi” è il titolo dell’edizione 2017 dei “Dialoghi sull’uomo” (leggi il programma) , che richiama la nomina di Pistoia a Capitale Italiana della Cultura e che vedrà per tre giornate, dal 26 al 28 maggio, incontri, dialoghi, conferenze e spettacoli nelle piazze e nei teatri del centro […]

The post Il riconoscimento. Pistoia, a David Grossman il premio “Dialoghi sull’uomo” per il suo impegno per la pace appeared first on Agenzia Impress.

[link] => http://www.agenziaimpress.it/in-evidenza/riconoscimento-pistoia-david-grossman-premio-dialoghi-sulluomo-suo-impegno-la-pace/ [date] => Thu, 27 Apr 2017 13:12:57 +0000 [cat] => ) [1493206830] => Array ( [title] => L’anteprima. Asciano, il pittore Domenico di Bartolo in un documentario. Cresce l’attesa per l’inaugurazione della mostra con Sgarbi [desc] =>

Un video, in anteprima, aspettando l’ apertura della mostra “Domenico Di Bartolo: Cronache Di Misericordia”. E’ quello che sarà proiettato sabato 29 aprile ad Asciano per raccontare la figura del “pictore dasciano” e le influenze che lo ispirarono nei suoi lavori, di altri artisti ma anche dei paesaggi delle crete senesi (ore 17,30 – Mediateca). […]

The post L’anteprima. Asciano, il pittore Domenico di Bartolo in un documentario. Cresce l’attesa per l’inaugurazione della mostra con Sgarbi appeared first on Agenzia Impress.

[link] => http://www.agenziaimpress.it/in-evidenza/lanteprima-ascianoun-documentario-racconta-pittore-domenico-bartolo-cresce-lattesa-la-mostra/ [date] => Wed, 26 Apr 2017 11:40:30 +0000 [cat] => ) [1491252649] => News Object ( [img_dir] => img_news [all_dir] => all_news [orm] => ORM Object ( [_connection_name:protected] => default [_table_name:protected] => NEWS [_table_alias:protected] => [_values:protected] => Array ( ) [_result_columns:protected] => Array ( [0] => * ) [_using_default_result_columns:protected] => 1 [_join_sources:protected] => Array ( ) [_distinct:protected] => [_is_raw_query:protected] => [_raw_query:protected] => [_raw_parameters:protected] => Array ( ) [_where_conditions:protected] => Array ( ) [_limit:protected] => [_offset:protected] => [_order_by:protected] => Array ( ) [_group_by:protected] => Array ( ) [_having_conditions:protected] => Array ( ) [_data:protected] => Array ( [ID] => 9666 [PROD_ID] => [FIRMA_ID] => [AUTORE_ID] => [LUOGHI_ID] => 53 [DATA_INIZIO] => 2017-04-03 22:50:49 [DATA_FINE] => [ATTIVA] => 1 [HOME] => 0 [CULTURA] => 1 [SPETTACOLI] => 0 [ORDINE] => 1 [NEWS] => [LIBRO] => [NEWS_ID] => 9666 [LINGUA_ID] => 1 [NOME] => Nati per leggere. I libri aiutano a crescere all’asilo nido di Rapolano Terme [DESCRIZIONE] => C’è una lettura per ogni età: suoni, immagini e parole in grado di accompagnare il percorso di crescita del bambino dai primi mesi di vita e per tutta la fase pre-scolastica, aiutando al tempo stesso i suoi processi di conoscenza, apprendimento, socialità e aggregazione. E’ questo il significato di “Nati per leggere”, progetto nazionale partito dalla sinergia di biblioteche e pediatri che sbarca all’asilo nido comunale di Rapolano Terme “Jacopo Benedetti”. Obiettivo dell’iniziativa è favorire lo sviluppo dei bambini attraverso il rapporto con il libro ma non solo: le operatrici della Cooperativa Koiné, che gestisce il nido rapolanese, e i volontari dell’associazione culturale TvSpenta puntano a costruire un gruppo di lettori volontari che, insieme a genitori e maestre, permettano ai più piccoli di crescere e interagire con il mondo circostante tramite un rapporto costante e costruttivo con libri adatti e pensati per ogni età. Questo il messaggio diffuso durante la presentazione del progetto alle famiglie a cura di Silvia Dragoni, pediatra, e Fiorenza Poli, bibliotecaria. A cadenza mensile i primi appuntamenti con le letture di gruppo insieme ai bambini: si parte sabato 8 aprile (ore 10:30) al nido Jacopo Benedetti, dove per sabato 6 maggio è fissato anche il secondo ritrovo. Terzo appuntamento martedì 20 giugno, alle 17:30, nella biblioteca comunale di Rapolano Terme.
  [SLUG] => nati-per-leggere-i-libri-aiutano-a-crescere-all-asilo-nido-di-rapolano-terme [URL_VIDEO] => [SEO_TITLE] => Nati per leggere. I libri aiutano a crescere all’asilo nido di Rapolano Terme [SEO_DESCRIPTION] => [JOINED_ID] => 9667 [LUOGO] => rapolano terme [AUTORE] => [AUTORESLUG] => ) [_dirty_fields:protected] => Array ( ) [_expr_fields:protected] => Array ( ) [_is_new:protected] => [_instance_id_column:protected] => ID ) ) [1490957122] => News Object ( [img_dir] => img_news [all_dir] => all_news [orm] => ORM Object ( [_connection_name:protected] => default [_table_name:protected] => NEWS [_table_alias:protected] => [_values:protected] => Array ( ) [_result_columns:protected] => Array ( [0] => * ) [_using_default_result_columns:protected] => 1 [_join_sources:protected] => Array ( ) [_distinct:protected] => [_is_raw_query:protected] => [_raw_query:protected] => [_raw_parameters:protected] => Array ( ) [_where_conditions:protected] => Array ( ) [_limit:protected] => [_offset:protected] => [_order_by:protected] => Array ( ) [_group_by:protected] => Array ( ) [_having_conditions:protected] => Array ( ) [_data:protected] => Array ( [ID] => 9663 [PROD_ID] => [FIRMA_ID] => 4864 [AUTORE_ID] => [LUOGHI_ID] => 12 [DATA_INIZIO] => 2017-03-31 12:45:22 [DATA_FINE] => [ATTIVA] => 1 [HOME] => 0 [CULTURA] => 1 [SPETTACOLI] => 0 [ORDINE] => 1 [NEWS] => [LIBRO] => [NEWS_ID] => 9663 [LINGUA_ID] => 1 [NOME] => Domenico di Bartolo, pittore. Asciano dedica una mostra e un libro al suo talento [DESCRIZIONE] => Continua con l’esposizione dedicata a Domenico di Bartolo il programma culturale che ha avuto inizio lo scorso anno con il focus su Claudio Tolomei: è commovente che un paese, qual è Asciano centro delle crete senesi, riesca con le sue sole forze a realizzare un programma così ambizioso, addirittura quinquennale, dedicato alla diffusione della conoscenza del proprio passato attraverso le personalità nate in questo territorio che si sono distinte nelle lettere e nelle arti. Molti conoscono, infatti, le opere di Domenico di Bartolo, Pictore Dasciano (questo è il titolo della bella pubblicazione recentemente edita) ma forse non altrettanto si può dire per quanto riguarda l’analisi della sua opera. Sottotitolo della pubblicazione è, infatti, Una vita artistica tra luci e ombre: ci aiuteranno a mettere a fuoco la sua figura Cecilia Alessi, già funzionario della Sovrintendenza ai beni artistici e del paesaggio di Siena, ed Enrico Toti, già direttore del Santa Maria della Scala nel momento della sua trasformazione in polo museale. La mostra sarà naturalmente in Palazzo Corboli, uno dei piccoli musei diffusi nel territorio senese con lo scopo di conservare in loco le più significative opere d’arte dove videro la luce: non molte quelle qui presenti, ma molti i capolavori assoluti.

Così come non molte saranno le opere di Domenico di Bartolo esposte ma sufficienti a rendere un ritratto a tutto tondo del più fiorentino tra gli artisti senesi della Rinascenza, tant’è che sarà l’unico ad essere chiamato a lavorare a Firenze. Non potremo vedere, dunque, la "Madonna con Bambino" di Washington, né quella conservata a Princeton o quella di Philadelphia, ma una vera rivelazione sarà l’"Assunta di S. Raimondo al Refugio", tutto un fulgore di luce d’oro che riesce tuttavia ad essere materia, volume, con il viso rotondo come saranno quelli delle Madonne del principe della prospettiva, Piero della Francesca, l’espressione severa e le mani grassocce giunte in preghiera a definire lo spazio.

Assieme a questa potremo contemplare la straordinaria "Madonna dell’Umiltà", proveniente dalla Pinacoteca Nazionale di Siena, una lettura teologica di stampo bernardiniano, come ci fa osservare Augusto Codogno, da cui riprendo il famoso passo tratto da una predica del Santo in Piazza del Campo «come nel tempo della primavera è circundata la terra di fiori e d’odorifere cose e Maria è circundata a tutti e tempi d’angeli… sempre da che ella andò lassù, non vi s’è fatto altro che danzare, giocondare cantare con suavi giubili, ne’ mai aranno fine…». Firmata e datata, l’artista dimostra di porre l’orgoglio del creatore in questa tavola: piacerà molto ai Preraffaelliti la sua postura rilassata a sostenere il figlio, che anche se sovradimensionato in quanto Dio tiene la manina in bocca come fanno i bambini, ed i piedi nudi della madre sono fatti per camminare. Sguardo consapevole e malinconico, i colori dell’abito sontuoso offrono accostamenti che ci rimandano a Domenico Veneziano.

Domenico Dasciano è uomo di solida posizione sociale, e tra le sue competenze culturali c’è quella musicale, qui presente negli strumenti angelici descritti con amorevole precisione, e Vittorio Sgarbi, a cui dobbiamo la presentazione di questo evento nella conferenza che si è tenuta a Roma nella sala stampa di Montecitorio, fa notare come l’aureola sia sospesa sul capo di Maria, e un angelo la guardi giungendo le mai come fosse un lieve disco volante. Dovremo allo stesso studioso anche la Lectio magistralis che si terrà in occasione dell’inaugurazione della mostra, il prossimo 6 maggio (la stessa resterà aperta fino all’11 di agosto).

Purtroppo non potremo vedere, per la fragilità dell’opera, il magnifico "Polittico di Santa Giuliana" conservato nella Galleria Nazionale dell’Umbria a Perugia, diretta dal senese Marco Pierini. Ma Perugia non è così lontana da Asciano, e dunque forse è giusto così. Così come potremo, in pochi minuti, raggiungere Siena per confrontare miniature ed opere su tavola con i numerosi dipinti murali qui conservati, soprattutti quelli in Santa Maria della Scala, che con mirabile competenza prospettica descrivono la costruzione e la vita vissuta nella istituzione dedicata ad ospitare e curare pellegrini e gettatelli, con un gusto per i dettagli narrativi tipicamente senese. [SLUG] => domenico-di-bartolo-pittore-asciano-dedica-una-mostra-e-un-libro-al-suo-talento [URL_VIDEO] => https://www.youtube.com/watch?v=TxCIK_ZW9y0 [SEO_TITLE] => Domenico di Bartolo, pittore. Asciano dedica una mostra e un libro al suo talento [SEO_DESCRIPTION] => Continua con l’esposizione dedicata a Domenico di Bartolo il programma culturale che ha avuto inizio lo scorso anno con il focus su Claudio Tolomei: è commovente che un paese, qual è Asciano centro delle crete senesi, riesca con le sue sole forze a realizzare un programma così ambizioso, addirittura quinquennale, dedicato alla diffusione della conoscenza del proprio passato attraverso le personalità nate in questo territorio che si sono distinte nelle lettere e nelle arti. Molti conoscono, infatti, le opere di Domenico di Bartolo, Pictore Dasciano (questo è il titolo della bella pubblicazione recentemente edita) ma forse non altrettanto si può dire per quanto riguarda l’analisi della sua opera. Sottotitolo della pubblicazione è, infatti, Una vita artistica tra luci e ombre: ci aiuteranno a mettere a fuoco la sua figura Cecilia Alessi, già funzionario della Sovrintendenza ai beni artistici e del paesaggio di Siena, ed Enrico Toti, già direttore del Santa Maria della Scala nel momento della sua trasformazione in polo museale. La mostra sarà naturalmente in Palazzo Corboli, uno dei piccoli musei diffusi nel territorio senese con lo scopo di conservare in loco le più significative opere d’arte dove videro la luce: non molte quelle qui presenti, ma molti i capolavori assoluti. [JOINED_ID] => 9664 [LUOGO] => asciano [AUTORE] => [AUTORESLUG] => ) [_dirty_fields:protected] => Array ( ) [_expr_fields:protected] => Array ( ) [_is_new:protected] => [_instance_id_column:protected] => ID ) ) )

SPETTACOLI

NETWORK

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X